Acqua. Dichiarato stato di emergenza. Prevista in serata riparazione condotta

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per Messina, dopo l’ennesima interruzione idrica dalla condotta Fiumefreddo, a Calatabiano.

Il nuovo guasto alla condotta non fa arrivare piu’ acqua a Messina. Riguarda il bypass attivato solo qualche giorno fa per fare fronte alla rottura dell’acquedotto a Calatabiano.

“Tecnicamente, si è rotta la “saracinesca volumentrica”, ha detto Leonardo Santoro, capo del genio civile di messina -. “Il danno è avvenuto nel punto in cui la condotta attraversa la zona posta  Letojanni e Forza d’Agrò”.
Secondo una prima stima, fornita dall’ingegnere Santoro -, il danno, se arriva u pezzo da sostituire in giornata, dovrebbe essere riparato già questa sera e domattina l’acqua dovrebbe tornare come negli ultimi giorni nelle case dei messinesi.
Vale a dire con una portata di circa 300 litri di acqua al secondo.
Una quantità che certamente non è sufficiente a soddisfare le esigenze della citta’, ma comunque importante per alleviarne i disagi. Messina, ormai, dipende da autobotti, esercito e navi cisterna.

 

(708)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.