Accordo tra Picciolo e Greco. Gruppo unico al Comune a alla Provincia con il sostegno alla lista Crocetta

Pubblicato il alle

2' min di lettura

GiuseppePicciologrecoSi farà un gruppo unico sia al Comune che alla Provincia sotto il nome dei deputati regionali Giuseppe Picciolo e Marcello Greco. I due hanno stretto l’accordo che sarà operativo già alle elezioni politiche di 24 e 25 febbraio, con il sostegno alla lista Crocetta al Senato e il Pd alla Camera. Picciolo ha nei fatti già lasciato il partito dei siciliani entrando nel nutrito gruppo del presidente della Regione Crocetta. Greco era già stato eletto nella lista Crocetta e dopo alcune frizioni per la vicinanza con i socialisti di Salvo Andò nel Movimento per il Territorio è rientrato nella “squadra” politica del governatore. Cosa succederà a Messina? Il neogruppo unico porta in dote un numero non indifferente di consiglieri comunali: già certi Caliò, Restuccia, Carreri, Serra e Capillo, come gli ex assessori Corvaja e Sparso. In arrivo ci sono Canfora, che ha abbandonato da pochi giorni Fli, Conti in “rotta” con il Pdl e vicino a Greco, De Leo. Da considerare che nella ruota di Crocetta c’è anche il vicepresidente del Consiglio comunale, Angelo Burrascano, anche se quest’ultimo non fa parte del gruppo Picciolo-Greco. Alla Provincia i consiglieri già raccolti dai due parlamentari regionali sono 5. E per le amministrative l’ipotesi è di organizzare una lista unica che a guadare i numeri sarebbe da tenere in forte considerazione, come una lista sarà presentata alla Provincia. La nascita del gruppo unico Picciolo-Greco potrebbe anche far slittare la candidatura a sindaco di Fabio D’Amore, che potrebbe essere proiettato alla presidenza della Provincia. Secondo indiscrezioni Picciolo avrebbe rifiutato la candidatura al Senato con i Lombardiani disdegnando i recenti accordi del Pds con il Popolo della Libertà di Berlusconi. E così eletto alle regionali con gli ex Mpa, Picciolo vira l’imbarcazione verso l’approdo di Crocetta stringendo il patto con Greco e formando un solo gruppo che alle amministrative potrà contare su cifre importanti ed essere l’ago della bilancia delle consultazioni locali.

@Acaffo

(38)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.