Bilancio 2015: tutto fermo. Commissariamento dietro l’angolo?

commissione elettoraleIl presidente dei revisori dei conti Dario Zaccone, lunedì scorso, aveva indicato il 20 marzo come giorno utile per chiudere definitivamente la questione bilancio 2015. E’ passata un’altra settimane e la proiezione di Zaccone sembra troppo ottimista. Questa mattina è tornata a riunirsi la I Commissione che si occupa di tematiche finanziarie. Dai lavori dell’organo consiliare presieduto da Carlo Abbate non è emerso nulla di nuovo: la matassa più difficile da sbrogliare continua ad essere quella legata al riaccertamento dei residui attivi e passivi, un’operazione che sembra infinita.

I revisori dei conti hanno nuovamente bacchettato la Ragioneria generale che, secondo il collegio presieduto dal dimissionario Zaccone, avrebbe prodotto documentazioni troppo generiche. Ancora un cortocircuito tra due organi che faticano a trovare la fondamentale sintonia per poter andare avanti e approvare in super ritardo un documento di vitale importanza per il futuro della città.

I tempi sono ancora lunghi ed abbozzare un nuovo termine risulta impossibile. Intanto, il commissario ad acta Nicola Lauricella resta alla finestra, ma se l’inadempienza dell’amministrazione dovesse perdurare, l’ipotesi commissariamento diverrà presto realtà.

 

(128)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *