C’era una volta Messina: agosto nella città dello Stretto ieri e oggi

Pubblicato il alle

7' min di lettura

c'era una volta messina: agosto messinese
c'era una volta messina: agosto messinese

«Documenti della seconda metà dell’Ottocento – racconta Franz Riccobono – attestano l’opera di un Comitato per i festeggiamenti dell’Agosto Messinese*, di cui facevano parte le personalità più eminenti della città, sia dal punto di vista politico-amministrativo che religioso e commerciale».

«Il programma – spiega – era oltremodo articolato e durava dall’1 agosto al 2 settembre. È interessante osservare come cerimonie importanti come l’inaugurazione della Cattedrale ricostruita dopo il terremoto del 1908 avviene formalmente proprio nel giorno della Processione della Vara, cioè il 15 agosto. Anche il Campanile con gli automi e la stele votiva della Madonnina del Porto verranno inaugurati nell’ambito dei festeggiamenti d’Agosto nel 1933 e nel 1934. Altrettanto avverrà per la rinata Fiera di Messina che, a partire dal 1934, riprenderà la tradizione mercantile della città (interrotta con la rivolta antispagnola e poi ripristinata a intermittenza, ndr) proponendo gli esiti delle attività produttive non solo della città e del suo territorio, ma della Sicilia intera e della prossima Calabria».

*Documenti, cimeli e riviste che raccontano gli eventi dell’Agosto (o Mezzagosto) Messinese sono oggi custoditi presso il Museo della Vara, allestito all’interno di Palazzo Zanca.

(Foto dell’archivio di Franz Riccobono e Giangabriele Fiorentino)

(4404)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.