Visicaro passa ai fatti e chiede indagini della magistratura sui mancati interventi al porto di Tremestieri

porto tremestieriVenerdì 28 marzo, alle 10, al Tribunale, volantinaggio del Comitato la nostra città e consegna di denuncia in Procura sui mancati interventi al porto di Tremestieri.
Saro visicaro, presidente del Comitato, scrive in una nota:
“Lo scorso 18 marzo abbiamo inviato un telegramma al Prefetto e al sindaco per chiedere interventi urgenti dopo la notizia dello “slittamento dei lavori di ricostruzione della diga”. Nessuna risposta è arrivata. Adesso chiediamo un intervento dalla Procura per chiedere l’avvio di indagini che facciano finalmente luce sullo scandalo rappresentato dall’approdo di Tremestieri. Opera finanziata dal governo nazionale nel 2001, completata nell’aprile del 2006 e ancora oggi,dopo tredici anni, sostanzialmente inutilizzata o sottoutilizzata nonostante costose varianti in corso d’opera, appalti per adeguamenti strutturali e per costosissime operazioni di dragaggio che durano periodicamente da otto anni.
I cittadini di Messina sono PARTE LESA- scrive Visicaro – per le troppe omissioni e disattenzioni legate anche alle vicende paradossali della gestione dell’ecopass, del trasferimento di
competenze e funzioni dal corpo di polizia municipale ai privati, con
le relative dimissioni del Comandante Calogero Ferlisi e,non ultima,
la inverosimile mancata presenza della prevista rappresentanza del
Comune nel ruolo strategico all’interno del Comitato Portuale.”

(65)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *