l'università di messina (unime) accoglie due studenti rifugiati dall'afghanistan

UniMe. L’Università di Messina accoglie due studenti rifugiati vincitori di borse di studio

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Sono 37 gli studenti rifugiati arrivati oggi all’aeroporto di Fiumicino (Roma) destinatari di borse di studio nell’ambito del Progetto UNICORE – University Corridors for Refugees. Due di loro saranno accolti dall’Università degli Studi di Messina e si chiamano Dawit Afeworki Kifle e Ahmed Ali Mohammed. Altri 8 studenti arriveranno nei prossimi giorni in Italia.

Dawit Afeworki Kifle è risultato idoneo all’immatricolazione al Corso di Laurea magistrale in “Business Consulting and Management” (curriculum in International Management), mentre Ahmed Ali Mohammed si immatricolerà al Corso di Laurea in  “Geophysical Sciences For Seismic Risk”. Entrambi i ragazzi, che arrivano a Messina grazie al lavoro ed al sostegno del CEMI – Centro per la Migrazione, l’Integrazione sociale e la comunicazione interculturale dell’Ateneo peloritano, sono di origine eritrea e vengono dall’Etiopia (dove si trovavano con lo status di rifugiati).

La selezione degli studenti che prenderanno parte al progetto e studieranno in diverse Università d’Italia, è avvenuta per merito, anche sulla base della motivazione. Provengono da diversi paesi: Eritrea, Etiopia, Somalia, Sudan, Sud Sudan e Repubblica Democratica del Congo. I ragazzi e le ragazze che sono arrivati in queste ore in Italia e che arriveranno nei prossimi giorni dovranno trascorrere un periodo di tempo in quarantena, come previsto dalle disposizioni anti-covid. Una volta terminato l’isolamento potranno iniziare il loro percorso di studi presso gli Atenei di riferimento.

L’UNHCR (L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) si è posto come obiettivo quello di raggiungere un tasso di iscrizione del 15% a programmi di istruzione superiore per i rifugiati in Paesi d’accoglienza e Paesi terzi entro il 2030, anche attraverso l’ampliamento di vie di accesso sicure come i corridoi universitari.

(103)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.