Un reddito di residenza per ripopolare i villaggi montani di Messina: la proposta

foto del villaggio di salice a messina di alessandro celonaUn reddito di residenza attiva di 200 euro a ciascun cittadino che decida di andare a vivere in uno dei villaggi montani di Messina: è questa la proposta lanciata al Comune dal consigliere comunale Salvatore Sorbello con l’obiettivo di ripopolare zone della città che stanno pian piano perdendo abitanti.

L’esponente di Ora Sicilia in Consiglio Comunale propone, nello specifico, una manovra economica che consenta di offrire un contributo di residenza attiva pari a 200 euro a chi decida – giovani coppie, singoli cittadini, e così via – di fissare la propria residenza in uno dei villaggi di Messina che contano oggi meno di mille abitanti. Tra questi, per fare qualche esempio, Salvatore Sorbello cita: Massa San Giorgio, Massa San Giovanni, Massa San Luca, Massa Santa Lucia, Castanea, Salice, Gesso, Pezzolo, Altolia, Molino.

«La proposta – spiega il Consigliere Comunale Salvatore Sorbello di Ora Sicilia –, oltre a favorire le giovani coppie che vogliono andare a convivere, si offre come aiuto proprio per i piccoli villaggi rurali, sia in ordine alla loro ripopolazione e risocializzazione, che al rilancio della loro piccola economia».

(Foto © Alessandro Celona su Wikipedia)

(668)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *