comune di messina, municipio, palazzo zanca, candidati consiglio comunale

Una/un “Consigliera/e di fiducia” per il Comune di Messina: pronto l’avviso pubblico

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il Comune di Messina cerca un consigliere (o una consigliera) “di fiducia”, che si occupi di offrire sostegno ai dipendenti che abbiano subito molestie o siano stati oggetto di comportamenti lesivi della propria dignità. È infatti stato pubblicato sull’albo pretorio di Palazzo Zanca lo schema di avviso pubblico siglato dal Direttore Generale, Salvo Puccio. Vediamo più nel dettaglio di cosa si stratta.

La figura della o del “Consigliera/e” è prevista dalla Commissione Europea, che raccomanda nel settore pubblico, la «designazione di una persona competente, incaricata di fornire consulenza e assistenza ai dipendenti oggetto di attenzioni moleste». L’obiettivo è quello di creare un ambiente di lavoro protetto in cui siano rispettati i diritti e le pari opportunità.

Palazzo Zanca ha quindi preparato lo schema per l’avviso di selezione pubblica per l’individuazione di tale figura. Il Consigliere, o la Consigliera, dovrà rispondere ad alcuni requisiti professionali – come, per esempio, il diploma di laurea vecchio ordinamento ovvero laurea specialistica in discipline mediche, psicologiche, sociali, umane e giuridiche – e avrà diversi compiti. Dovrà, come detto, fornire assistenza e consulenza a lavoratori e lavoratrici destinatari di atti o comportamenti lesivi della dignità della persona, garantendo la riservatezza; ma anche suggerire azioni opportune, specifiche o generali, volte a promuovere un clima idoneo ad assicurare la pari dignità e libertà delle persone.

L’incarico avrà durata annuale, prorogabile per altri due anni, con l’approvazione dell’assessore al ramo, a seguito dell’approvazione del Bilancio di Previsione 2023/2025. È previsto un compenso forfettario annuale omnicomprensivo di 5mila euro lordi, comprensivo di IVA e delle spese necessarie per raggiungere le sedi dell’Ente Comune di Messina.

A questo link lo schema dell’avviso, mentre qui è possibile scaricare la determina dirigenziale.

(161)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.