“Saremo a Sanremo” e “Madre in Sicilia”: iniziative presentate al Palazzo camerale per promuovere il territorio


tn camerasanremo«La Camera di commercio ha deciso di sostenere con entusiasmo queste due iniziative, convinta dell’importanza di promuovere il territorio messinese e le sue eccellenze, valorizzando i prodotti tipici e quei paesini che sono veri e propri gioielli incastonati nel verde della natura e nell’azzurro del mare». Così si è espresso il presidente dell’Ente camerale, Nino Messina, intervenuto questa mattina alla conferenza stampa svoltasi al Palazzo camerale per presentare le iniziative “Saremo a Sanremo”, promosso dall’associazione “Prima Sicilia”, e “Madre in Sicilia” organizzata dall’associazione “NonsoloCibus”, in collaborazione con la Camera di commercio, la Fondazione per l’agroalimentare ITS “ Albatros” e l’Istituto “Antonello”, entrambe in programma nella città del Festival della canzone italiana, la prima dal 9 al 17 febbraio e l’altra il 15 febbraio. «Si tratta di due iniziative di grande rilievo, ancor di più perché portate avanti da giovani – aggiunge l’amministratore unico dell’Azienda speciale servizi alle imprese dell’Ente camerale, Saro La Rosa – che certamente avranno riscontri positivi per il territorio messinese». A presentare il progetto “Saremo a Sanremo”, che prenderà il via venerdì 8 febbraio alle 20.30 al Palacultura con lo spettacolo “Aspettando Sanremo”, è stato il presidente di “Prima Sicilia”, Massimiliano Cavaleri:  «Venerdì ripercorreremo la storia festivaliera degli ultimi cinquant’anni con 18 cantanti che si esibiranno dal vivo e le coreografie di Mariangela Bonanno e Alice Rella. E questo sarà solo il primo degli eventi in calendario, che proseguiranno poi a “Casa Sanremo” dove, dal 10 al 17 febbraio, allestiremo una mostra fotografica sui cantanti sanremesi esibitisi nella città dello Stretto e in provincia. Contestualmente, esporremo le fotografie delle location più belle del Messinese, in primis Castelmola, Roccavaldina e Savoca». Sempre all’interno di “Casa Sanremo”, salotto esclusivo del Festival che accoglie circa 50mila persone, promosso e organizzato da Vincenzo Russolillo, presidente nazionale di “Gruppo Eventi”, al Palafiori a pochi passi dal Teatro Ariston, si terrà l’altra iniziativa, presentata dal presidente di “Nonsolocibus”, Fabrizio Scaramuzza.  «Nel corso dell’intera giornata di venerdì 15 si terrà un complesso evento interamente dedicato al territorio siciliano e alle sue migliori eccellenze agroalimentari. Non andremo a fare passerella ma un’attività di promozione mirata alla valorizzazione della nostra provincia». Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Orlando Russo ed Eleonora Cacopardo, sindaco e assessore al Turismo di Castelmola; Paolo Trimarchi e Cettina Pizzolo, sindaco e vicesindaco-assessore al Turismo di Savoca; Francesco Marchetta, delegato del sindaco di Roccavaldina; Luigi Ialuna, responsabile dell’Ufficio stampa dell’Ente Parco dei Nebrodi; Elvira d’Orazio, dirigente scolastico dell’Istituto “Antonello”; Pietro La Tona, dirigente scolastico dell’Istituto “Minutoli”; Fabio Ursino, in rappresentanza dell’’ITS “Albatros”; Giuseppe Contarini, portavoce messinese del “Gruppo Eventi”; Mariangela Bonanno e Alice Rella di “Studio Danza Metropol”; Sebastiano Vanadia dell’azienda agricola “Il Lochetto”. Due iniziative, dunque, tendenti ad un unico obiettivo: quello di accendere i riflettori sulle realtà turistiche e i percorsi culturali del Messinese , dal Parco dei Nebrodi agli altri Comuni coinvolti, sulle produzioni agroalimentari ed enogastronomiche della nostra provincia. «Si va a Sanremo — commenta il responsabile per le attività promozionali della Camera di commercio, Giuseppe Salpietro —  per rappresentare il territorio provinciale con tutte le sue eccellenze». 

(61)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *