stefano-terranova

S. Angelo di Brolo.“Stefano Terranova City WiFi”: si realizza il desiderio del giovane scomparso

Pubblicato il alle

2' min di lettura

stefano-terranovaA Stefano Terranova, il giovane di Sant’Angelo di Brolo morto lo scorso giugno a causa di un’emorragia post-operatoria, è intitolato il progetto di rete WiFi pubblica, che sarà presentato il prossimo 6 novembre a Sant’Angelo di Brolo e che consentirà di fornire aree di accesso gratuito e occasionale ai servizi internet per tutti i cittadini.

Il servizio, orientato principalmente ai giovani, renderà più immediato l’accesso alla rete tramite dispositivi mobili, come smartphone e tablet, ed è già attivo con il suo primo punto nell’area delle scuole elementari e la chiesa di S. Francesco di Assisi, luogo di ritrovo dei giovani santangiolesi, proponendosi di coprire nell’immediato anche altre aree.

La sua realizzazione nasce dalla volontà della famiglia di Stefano, in collaborazione con il Comune. Stefano aveva espresso il desiderio di una rete WiFi pubblica in una e-mail inviata direttamente al Sindaco, nel 2011. “Stefano Terranova City WiFi” vuole essere sia la realizzazione di un suo desiderio e anche un modo per ricordarlo.

Il 6 novembre — data scelta per la presentazione — non è un giorno dettato dal caso ma sarebbe stato il compleanno di Stefano. Il giovane  frequentava il Liceo Scientifico “Lucio Piccolo” di Capo d’Orlando, quando  lo scorso Maggio, a scuola, fu colto da un malore. I medici dell’ospedale Carlo Besta di Milano gli diagnosticarono un angioma cavernoso del bulbo, una malformazione vascolare benigno. Sottoposto a intervento, è morto a seguito di complicazioni respiratorie e di un’emorragia.

Mercoledì per ricordarlo si terrà anche una fiaccolata con partenza dalla chiesa Madre di Sant’Angelo di Brolo, per concludersi al Teatro Comunale, con lo spettacolo “Fiato di Madre” di Sergio Vespertino, accompagnato dalle musica di Rosellina Guzzo.

 

(220)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.