Riqualifica degli spazi sociali di Villa Dante. Ancora nulla di fatto

villadanteLe strutture che si trovano all’interno di Villa Dante sono e rimangono tutt’ora inutilizzate e abbandonate, per mancanza di personale adeguato e di risorse finanziarie da parte del Comune. «Con una delibera, di oltre 10 mesi fa, — spiega il Consigliere della terza circoscrizione Santi Interdonato — che aveva per oggetto l’ “Affidamento in gestione delle strutture ubicate all’interno di Villa Dante”, era stato formulato un esplicito atto di indirizzo volto a valorizzare ed ottimizzare la fruizione di questa strutture, mediante l’affidamento in gestione a privati, previa procedura negoziata ad evidenza pubblica, appare opportuno chiedere notizie circa gli sviluppi del relativo procedimento amministrativo previsto». L’atto di indirizzo conferiva il mandato al Dirigente del Dipartimento Urbanizzazioni Primarie e Secondarie e Arredo Urbano, l’ingegnere Antonio Amato, al fine di “approntare il procedimento per l’individuazione delle attività e dei costi da porre a base di gara relativamente al verde attrezzato, ai campi da bocce ed al campo da calcetto” e, contestualmente, al Dirigente del Dipartimento Spettacolo, Turismo, Sport e Tempo Libero, dottor Salvatore De Francesco, per “individuare le attività ed i costi da porre a base di gara relativamente all’edificio adibito a centro sociale ed all’anfiteatro per spettacoli teatrali e/o musicali”. Pertanto, in mancanza di comunicazioni circa la realizzazione di quanto stabilito negli atti, il consigliere Interdonato chiede all’Amministarzione Comunale di rendere noti i motivi che hanno creato questo immobilismo circa la riqualificazione e valorizzazione degli spazi sociali con il coinvolgimento dei privati e delle associazioni, a vario titolo, operanti nel territorio.

(60)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *