Raccolta differenziata. La Regione premia la provincia di Messina

Poco più di una decina i Comuni in provincia di Messina premiati dalla Regione Siciliana per aver superato il 65% della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani. Ovviamente nella classifica non c’è ancora la città dello Stretto, ma ci stiamo lavorando.

La Conferenza della Regione e Autonomie locali ha stanziato ben 5 milioni di euro ripartiti tra i Comuni premiati.

Comuni premiati in provincia di Messina

I Comuni che hanno raggiunto la quota del 65% di raccolta differenziata in provincia di Messina sono 14 e in questi non vi è, ancora, la città dello Stretto, che sta ancora lavorando per avviare il porta a porta in tutto il territorio cittadino.

  • Rometta – 82,5%
  • Limina – 76,5%
  • S. Teresa di Riva – 76,4 %
  • Longi – 76,3%
  • S. Filippo del Mela – 72%
  • Brolo – 69,8%
  • Castel di Lucio – 69,7%
  • Rodì Milici – 69,5%
  • Torregrotta – 68,3%
  • Naso – 67%
  • Villafranca Tirrena – 66,8%
  • Castroreale – 66,5%
  • Mazzarrà S. Andrea – 66,3%
  • Caprileone – 65,2%

Certo, Messina non è tra le migliori province siciliane per le quote di raccolta differenziata: nel 2018 si trovava tra gli ultimi posti della classifica, insieme a Palermo, Trapani e Catania. Questo dato si è, però ribaltato nel 2019, con il raggiungimento del 30% e la conquista del primo posto in classifica tra le Città Metropolitane siciliane.

Per il 2020 sono tanti i traguardi da raggiungere per Messina, tra i quali un minimo del 46% di raccolta differenziata e l’estensione del porta a porta in tutto il territorio cittadino.

Raggiungeremo il tanto agognato 65% di raccolta differenziata e quindi anche un posto nella classifica dei Comuni che riciclano di più in Sicilia? Questo non lo sappiamo, ma ci stiamo provando.

(1499)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *