Raccolta differenziata di carta e cartone: la Sicilia è la regione che cresce di più

raccolta differenziata, riciclo, carta e cartone in siciliaÈ la Sicilia la regione d’Italia ad aver registrato il maggior incremento nella raccolta differenziata di carta e cartone nel 2019. Con quasi il 16% in più, l’Isola trascina con sé il Sud del Paese verso una gestione più virtuosa dei rifiuti. A dirlo sono i dati elaborati da Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica), che esamina la situazione provincia per provincia.

Secondo il “25° Rapporto annuale sulla raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone in Italia” curato e diffuso da Comieco, nel 2019 la Sicilia ha differenziato il 15,9% di carta e cartone in più rispetto al 2018. Nello specifico, sull’Isola nel corso dell’anno preso in considerazione sono state raccolte e avviate al riciclo 162.689 tonnellate di carta e cartone. Nel 2018 ci si era fermati a 140.423 tonnellate.

«L’eccellente risultato registrato in Sicilia – ha commentato Carlo Montalbetti, Direttore Generale Comieco – è la migliore espressione di un generale miglioramento registrato soprattutto nelle regioni italiane meridionali. Complimenti a tutti i siciliani per il sempre maggior impegno che stanno mettendo nello svolgimento della raccolta differenziata, pratica sostenibile essenziale per la società intera».

«Comieco – ha aggiunto – ha gestito direttamente 144.854 tonnellate, ovvero l’89% del totale, riconoscendo ai Comuni convenzionati corrispettivi economici che hanno superato i 7,82 milioni di euro».

Raccolta differenziata di carta e cartone in Sicilia: i dati Comieco per il 2019 provincia per provincia

infografica sulla raccolta differenziata di carta e cartone in sicilia nel 2019 secondo comieco

Come anticipato, nel 2019 in Sicilia sono state raccolte 162.689 tonnellate di carta e cartone, mentre la quota media pro-capite è parti a 31,9kg.

Vediamo i dati sulla raccolta differenziata di carta e cartone in Sicilia, provincia per provincia:

  • Agrigento – raccolte 15.601 tonnellate di carta e cartone, pari a 34,8 kg pro-capite;
  • Caltanissetta – raccolte 11.251 tonnellate, pari a 41,1 kg pro-capite;
  • Catania – raccolte 39.375 tonnellate di carta e cartone, pari 35,3 kg pro-capite;
  • Enna – raccolte 4.788 tonnellate di carta e cartone, pari a 28 kg pro-capite;
  • Messina – raccolte 20.454 tonnellate di carta e cartone, pari a 31,7 kg pro-capite;
  • Palermo – raccolte 27.981 tonnellate di carta e cartone, pari a 21,9 kg pro-capire;
  • Ragusa – raccolte 12.139 tonnellate di carta e cartone, pari a 38,1 kg pro-capite;
  • Siracusa – raccolte 14.846 tonnellate di carta e cartone, pari a 36,6 kg pro-capite;
  • Trapani – raccolte 16.254 tonnellate di carta e cartone, pari a 37,3 kg pro-capite.

Perché i siciliani fanno la raccolta differenziata?

Secondo una ricerca quantitativa condotta da Astra Ricerche per Comieco, i siciliani sono spinti a fare la raccolta differenziata dalla preoccupazione per l’ambiente e per i cambiamenti climatici.

«L’86% dei siciliani – si legge nel report fornito da Comieco – si dichiara infatti preoccupato per il tema ambientale a livello mondiale e il 69% si impegna nell’adozione di comportamenti sostenibili. Lievemente inferiore alla media nazionale del 79,7% è la percentuale dei siciliani (75%) che, come pratica sostenibile, fa “sempre/spesso” la raccolta differenziata, attività in cui i cittadini si danno comunque un voto ben più che sufficiente, attestandosi, in una scala da 1 a 10, su foto di una persona che fa la raccolta differenziata di carta e cartoneuna media di 7,39 (media nazionale 7,50)».

(126)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *