Quattro vigili urbani positivi al coronavirus a Messina: la segnalazione del sindacato

Quattro casi di coronavirus tra gli agenti della Polizia Municipale di Messina, accertati tramite tampone rapido, mentre altri sette vigili urbani si sottoporranno al test nelle prossime ore: è quanto segnala Gaetano Giordano, componente del direttivo Nazionale del CSA.

Il rappresentante dei lavoratori della Municipale di Messina chiede maggiori informazioni all’Amministrazione – in particolare al sindaco Cateno De Luca e all’assessore alla Polizia Municipale Dafne Musolino – circa lo stato del tracciamento e le misure in atto per contrastare la diffusione del covid tra gli agenti.

«Da informazioni assunte dal sottoscritto – scrive Giordano – sembrerebbe che nel corpo di Polizia Municipale nelle ultimissime ore, il numero dei casi covid accertati attraverso tampone rapido sia salito a 4 unità ed altre 7 unità nelle prossime ore si sottoporranno a tampone». Fino a sabato 12 dicembre il numero di casi segnalati era di 3 unità. Si tratterebbe, specifica, di operatori che hanno svolto servizio a Palazzo Satellite, ma alcuni di essi, aggiunge, sarebbero stati impegnati anche nel servizio viabile esterno.

Il rappresentante del CSA chiede quindi a chi di competenza di avviare tutte le procedure richieste dal caso, dal tracciamento alla sanificazione degli ambienti, degli spogliatoi e della centrale operativa, nonché di programmare tamponi rapidi con cadenza settimanale per tutto il personale.

«Urge – conclude – regolamentare l’utilizzo delle auto di servizio con un numero massimo di 2 componenti e qualora fosse  possibile, programmare coppie fisse, utilizzando possibilmente sempre lo stesso mezzo di servizio per le stesse persone o quantomeno per la stessa sezione operativa».

(212)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *