Milazzo. Da mercoledì parte “Orient@giovani. Crocetta chiuderà Sabato la Kermesse

ORIENTAGIOVANI-Si chiuderà sabato 19 gennaio la 7° edizione di “Orientagiovani”, tradizionale appuntamento orientativo che da mercoledì prossimo fino a sabato vedrà avvicendarsi, all’Itt. “Ettore Majorana” di Milazzo, migliaia di studenti, fra maturandi delle scuole secondarie di II° grado dell’intera provincia peloritana e licenziandi degli istituti comprensivi che funzionano nella Valle del Mela. A chiudere la Kermesse sarà il Presidente della Regione, Rosario Crocetta. Nel corso della manifestazione, organizzata dall’ITT “Majorana”, in collaborazione con il Comune di Milazzo, l’Università di Messina, la Raffineria di Milazzo, Edipower e con lo sportello multifunzionale ME04 del centro servizi ENFAP di Messina, i ragazzi incontreranno: gli incaricati dell’orientamento delle Università di Messina, Catania, Enna e Reggio Calabria; i rappresentanti delle maggiori aziende che costituiscono l’humus economico dell’intero territorio (ben 18 quelle presenti); esponenti di ARPA, Italia lavoro, coldiretti e Parco dei Nebrodi e visiteranno gli stand allestiti dalla Marina Militare, dalla Capitaneria di Porto e dai Carabinieri, dove agli ufficiali e sottoufficiali preposti potranno chiedere informazioni sulla carriera militare nelle sue più specifiche implicazioni. «La nutrita partecipazione registrata in queste settimane di lavoro organizzativo, da parte delle aziende e delle istituzioni del territorio e l’entusiasmo dei colleghi delle scuole che hanno voluto aderire, — afferma il preside del Majorana, Stello Vadalà — convincono sempre più me e il mio impagabile e insostituibile staff che, quando abbiamo iniziato questa avventura orientativa rivolta ai giovani delle superiori e ai giovanissimi delle medie di 1° grado del territorio, abbiamo visto giusto». E continua: «I ragazzi e le famiglie, prima della fatidica scelta devono conoscere, devono sapere. Non è possibile che vadano ancora alla cieca: ne va del loro futuro». Decidere con criterio e convinzione è questo ciò che, secondo il Preside della scuola, ogni studente dovrebbe fare, per diventare poi i professionisti di domani. Vadalà esprime grande soddisfazione per il lavoro svolto: «Si tratta di una macchina organizzativa enorme che vede impegnati in attività tutoriali centinaia dei nostri alunni i docenti e gli Ata che, volontariamente e, in orario pomeridiano, offrono la propria collaborazione». «Ogni anno — conclude il dirigente — faccio si che gli allievi sappiano che anche le istituzioni regionali sono loro vicine e li sostengono. Quest’anno ha risposto al nostro invito proprio il Presidente della Regione ed è all’inconfutabile sensibilità dimostrata dall’onorevole Crocetta, anche in questa occasione, che affido i miei ragazzi, che hanno bisogno di credere nella “rinascita” e di confidare nell’impegno, nell’onestà, nella voglia di fare, nella ferma volontà di restare in Sicilia». 

(207)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *