Messina. Entro 45 giorni via Palermo avrà un nuovo sbocco su viale Giostra

Via Palermo disporrà presto di un nuovo sbocco su Viale Giostra: ad annunciarlo è il consigliere della V Circoscrizione, Franco Laimo. Sorgerà quindi un incrocio, che agevolerà gli automobilisti nell’immissione sull’importante arteria, che porta all‘imbocco autostradale.

Questa, però, è una battaglia iniziata già da qualche anno: «Nello scorso mandato amministrativo – ha sottolineanto Laimo – l’ex presidente della quinta circoscrizione, Santino Morabito, assieme a tutto l’allora consiglio circoscrizionale aveva lavorato sodo sulla realizzazione di un nuovo sbocco su viale Giostra per permettere di giungere, senza troppe difficoltà, dalla via Palermo allo svincolo autostradale (direzione dunque sud/nord). Oggi il nuovo consiglio, con il neo presidente, Ivan Cutè, ha dato lo sprint finale alla creazione del nuovo varco, di fronte a viale Aranci».

I lavori sono già iniziati, dovrebbero durare 45 giorni e consistono nella realizzazione di un’interruzione dello spartitraffico di viale Giostra e di un impianto semaforico per regolare il traffico veicolare.

«Il semaforo – osserva Laimo – potrebbe creare lunghe code; difatti negli anni scorsi si era cercato di giungere alla progettazione e realizzazione di una rotatoria proprio in quel punto, che permettesse il regolare scorrimento del flusso veicolare; la grande rotatoria più a nord, infatti, non permette, per chi proviene dalla via Palermo e limitrofe, di immettersi sul Viale Giostra e dirigersi verso nord, ma obbligatoriamente costringe gli automobilisti a svoltare verso Sud fino all’incrocio con il Viale Regina Elena».

Laimo si auspica che in un futuro non troppo lontano si possa modificare l’attuale rotatoria delle Vittime e Martiri della mafia o creare una piccola rotatoria al posto degli impianti semaforici che sorgeranno tra Viale Aranci ed il Viale Giostra.

(651)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *