Messina. Pulizia dei volontari a Galati Marina: «Un bene comune è di tutti»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

A Messina un nuovo gruppo di volontari, armati di guanti e rastrello, si è occupato della pulizia della scalinata principale di Galati Marina e dell’area che circonda la scuola elementare. «Una forma di protesta pragmatica – scrivono i componenti del Comitato “Salviamo Galati Marina” – dopo i mancati interventi degli enti competenti, nonostante le numerose segnalazioni fatte nel corso del tempo e documentate anche sulla pagina Facebook del Comitato.

Noi non ci rassegniamo all’abbandono e al degrado, sappiamo bene che le parole e le lamentele contano poco, ciò che conta davvero è che alle parole seguano i fatti, perciò abbiamo impegnato un paio d’ore del nostro sabato pomeriggio e abbiamo pulito gran parte dell’entrata dell’edificio scolastico e il passaggio pedonale che porta alla fermata ATM».

I volontari ripuliscono Galati Marina

I volontari hanno pulito due zone importanti di Galati Marina. «Una zona importante della frazione marinara – continuano i volontari – che vede durante il giorno l’afflusso delle persone che usufruiscono dei servizi di trasporto pubblico e nel periodo scolastico, ulteriormente affollata per la presenza di studenti e genitori, ma totalmente lasciata al degrado.

Serve certamente un ripristino del marciapiede e la pulizia del terriccio accumulato nel corso di questi anni in cui a Galati Marina è stata dedicata poca attenzione. Segnaleremo certamente alla Prima Municipalità e all’Amministrazione. Un bene comune è di tutti, anche nostro, perciò attiviamoci per migliorare il nostro territorio, chi è di buona volontà sia dei nostri».

(215)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.