Messina. Gioveni: «Palacultura sinonimo di “Palabruttura”, Caruso intervenga» – FOTO

«Quando degli artisti che hanno provato a chiedere gli spazi del Palacultura di Messina per allestire una mostra mi hanno inviato queste foto, mi sono vergognato per un attimo di essere messinese»: commenta così Libero Gioveni le immagini ricevute che mostrano alcune aree inaccessibili del piano terra della struttura. Il consigliere comunale interpella l’assessore alla Cultura Enzo Caruso e lo invita a intervenire.

Sebbene lo scorso anno in Commissione Cultura , ricorda il Consigliere, siano state prese in esame le criticità riscontrate all’interno del Palacultura a seguito di un sopralluogo, le problematiche dell’edificio, scrive Gioveni, «a quanto pare permangono o, addirittura, come si evince dalle foto, risultano peggiorate».

«Così come è stato fatto per l’Arena Cicciò – aggiunge Libero Gioveni –, sita sulla terrazza del Palacultura, bisogna porre attenzione per ogni singolo angolo dell’intero immenso immobile, sfruttando le potenzialità di spazi che nella loro quasi totalità devono essere dedicati alla cultura, che in questa città ancora non riesce ad “esplodere” come invece dovrebbe».

Per porre fine a questa situazione che definisce di «degrado», il Consigliere Comunale annuncia che chiederà in Commissione Cultura un nuovo sopralluogo finalizzato a valutare le condizioni attuali della struttura, e richiama l’attenzione dell’assessore alla Cultura Enzo Caruso. Invita, infatti, il membro della Giunte De Luca a concertare e pianificare insieme al collega, l’assessore alla Protezione Civile, Massimiliano Minutoli, gli interventi necessari a «ridare decoro alle parti ammalorate dello stabile, garantendo nel contempo adeguati livelli di sicurezza».

(246)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *