Messina, l’assessore Tringali querela i consiglieri comunali Interdonato e Sorbello

Pubblicato il alle

2' min di lettura

L’assessore all’Istruzione della Giunta De Luca, Laura Tringali, querela i consiglieri comunali Salvatore Sorbello (Ora Sicilia) e Nino Interdonato (Sicilia Futura) per delle dichiarazioni riguardanti la “festa di compleanno” della dirigente scolastica, oggetto di dibattito sul finire di febbraio 2021. A dare la notizia sono stati i consiglieri stessi, con dei post su Facebook.

I fatti sono ormai noti. Lo scorso 22 febbraio, in occasione del suo compleanno, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Laura Tringali, dirigente scolastico dell’Istituto Antonello di Messina, ha chiesto al personale della cucina di preparare un dolce e dello spumante per brindare con i colleghi (una quindicina di persone). Da lì è scoppiata la bufera, sia il gruppo consiliare del PD che quello del Movimento 5 Stelle hanno chiesto le dimissioni dell’Assessore, oppure una revoca dell’incarico da parte del sindaco di Messina Cateno De Luca. È stata fatta, inoltre, un’interrogazione Parlamentare.

Oggi la notizia della querela ai due consiglieri. Questo quanto scritto dal vicepresidente vicario del Consiglio Comunale, Nino Interdonato: «Stamattina ho appreso di essere oggetto di una querela da parte dell’Assessore Tringali, per i fatti relativi agli ormai famosi festeggiamenti del compleanno del 22 Febbraio presso l’istituto scolastico Antonello. Auspico di essere audito il più presto possibile dagli inquirenti, al fine di presentare le mie corpose controdeduzioni, assistito dal mio legale di fiducia Salvatore Versaci».

Il consigliere Salvatore Sorbello (querelato per un post del 3 marzo) ha dichiarato a Normanno:  «Mi difenderò, dovranno sentirmi al più presto e chiederò subito l’archiviazione a beneficio dell’amministrazione della giustizia, che ha ben altre cose da fare e di cui occuparsi; a differenza del componente della Giunta De Luca che, tra una festa e l’altra, trova il tempo di andare a querelare ledendo la loro libertà di critica satirica. Spero che intervenga l’Autorità Giudiziaria per stabilire se ci sono responsabilità in ordine ai fatti accaduti all’Antonello, utilizzando tra l’altro le cucine, mentre gli studenti erano in dad e la gente a casa».

Il consigliere Interdonato sarà difeso dal legale Salvatore Versaci, il consigliere Sorbello da Andrea Caristi.

(528)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.