Isola pedonale: si parte domani alle 8. Tutti i provvedimenti del Comune. Critico il centrodestra

Conferenza isola pedonaleIl sindaco, Renato Accorinti, e l’assessore alla mobilità e trasporti, Gaetano Cacciola, hanno illustrato stamani, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Zanca, l’istituzione dell’Area pedonale Cairoli, che sarà operativa a partire dalle 8 di domani, mercoledì 15. All’incontro hanno partecipato una delegazione di consiglieri comunali, il presidente della IV municipalità, Francesco Palano Quero, insieme ai consiglieri circoscrizionali, e rappresentanti delle associazioni interessate. “Simili iniziative – evidenzia Accorinti – sono state realizzate da diverso tempo in altre città e mirano a rendere più vivibili gli spazi urbani. Per l’Amministrazione è l’inizio di un percorso, che è stato condiviso al termine di numerosi incontri avuti con cittadini, residenti, consiglieri circoscrizionali, rappresentanti della Confesercenti, Confcommercio, associazioni di categoria, Polizia municipale e provinciale, e forze dell’ordine. Il nostro obiettivo è estenderlo in futuro anche in altri spazi della città e nei villaggi. Chiudere un’area al traffico veicolare significa creare luoghi di serenità, di tranquillità, privi di rumore favorendo incontri tra i cittadini ed iniziative di privati sull’esempio della via Cardines. Come già avvenuto in occasione dell’apertura del parcheggio Zaera sud, anche con l’Area pedonale Cairoli abbiamo rispettato i tempi precedentemente fissati”.”Obiettivo dell’isola – aggiunge Cacciola – e’ quello di offrire la possibilità di una mobilità alternativa, diminuendo l’inquinamento atmosferico ed acustico, riqualificando e valorizzando i nostri spazi urbani. La realizzazione di un sistema efficiente di mobilità urbana, il miglioramento del servizio di trasporto pubblico locale (TPL) ed il rilancio dei parcheggi Cavallotti e Zaera Sud rientrano nel programma di questa Amministrazione. L’Area Cairoli, con il suo nuovo assetto viario, rappresenta un terreno su cui costruire insieme un ambiente più a misura di cittadino, favorendo iniziative, eventi artistici e culturali, d’intesa con gli operatori commerciali della zona, affinché Messina recuperi un ritardo non più giustificabile, proiettandosi in una dimensione di città finalmente normale. Siamo disponibili a seguire con la città un percorso iniziale di monitoraggio e di verifica al fine di eliminare eventuali criticità che dovessero emergere”. Il presidente, Palano Quero, ha sottolineato che “domani il consiglio della IV circoscrizione si riunirà per una seduta itinerante nella zona pedonalizzata, per condividere con i cittadini eventuali proposte ed iniziative. L’istituzione dell’Area Cairoli l’abbiamo seguita fin dalle sue origini, perché riteniamo che si tratti di un’iniziativa lodevole che avrà benefici comuni per l’intera collettività messinese”.

Dalle 8 di domani per un periodo sperimentale di sei mesi, come previsto dalla deliberazione di Giunta Municipale n.1 del 9 gennaio scorso, sarà attivata l’Area pedonale Cairoli nel quadrilatero delimitato dalle vie Cannizzaro, Risorgimento, Maddalena e Bassi, e nel tratto della via dei Mille, tra le vie Maddalena e Bixio. Pertanto il dipartimento mobilità urbana e viabilità ha adottato provvedimenti viari per garantire una migliore fluidificazione del traffico veicolare in attraversamento del centro cittadino. Già dalle ore 10 di oggi, martedì 14, sempre per un periodo sperimentale di sei mesi, è stato disposto il senso unico di circolazione, in direzione di marcia sud-nord, in via Risorgimento, tra le vie T. Cannizzaro e del Vespro; il divieto di transito veicolare, in via Risorgimento, tra le vie del Vespro e Garibaldi; il senso unico di circolazione, in direzione di marcia nord-sud, in via Risorgimento, tra le vie T. Cannizzaro e Geraci; la direzione obbligatoria diritto in via Garibaldi, direzione di marcia nord-sud, ad intersezione con via Risorgimento; le direzioni consentite diritto e destra, in via T. Cannizzaro, in entrambi i sensi di marcia, ad intersezione con via Risorgimento; la direzione obbligatoria a sinistra, in via Risorgimento, ad intersezione con via del Vespro; le direzioni diritto e sinistra, in via Risorgimento, ad intersezione con le vie Dogali, XXVII Luglio, Maddalena e L. Manara; diritto e sinistra e l’obbligo di fermarsi e dare precedenza, in via Risorgimento ad intersezione con via S Cecilia; obbligatoria a destra e l’obbligo di fermarsi e dare precedenza in via Risorgimento, ad intersezione con via Geraci; le direzioni consentite diritto e sinistra e l’obbligo di fermarsi e dare precedenza, nella corsia ovest di via Risorgimento, tra le vie Camiciotti, L. Manara e largo Risorgimento, ad intersezione con via Manara; diritto e destra in via Risorgimento, all’intersezione con le vie N. Fabrizi, E. L. Pellegrino, Camiciotti, N. Bixio e A. Saffì; diritto e destra e l’obbligo di fermarsi e dare precedenza, nelle vie Dogali, XXVII Luglio, Maddalena, L. Manara, alle intersezioni con via Risorgimento, revocando l’obbligo di fermarsi e dare precedenza in via Risorgimento, all’intersezione con le vie Maddalena e Manara; diritto e destra in via S. Cecilia, ad intersezione con via Risorgimento; diritto in via Geraci, ad intersezione con via Risorgimento. Sarà infine istituita una fermata per gli autobus ATM, sul lato sud di via T. Cannizzaro, nel tratto compreso tra viale S. Martino e via G Bruno. A partire dalle ore 8 di domani, mercoledì 15, sarà operativa la segnaletica verticale di “area pedonale” e “fine area pedonale”, nelle vie E. L. Pellegrino e N. Fabrizi, in corrispondenza delle rispettive intersezioni con via Risorgimento (lato est); nelle vie XXVII Luglio e Dogali, a valle dei rispettivi tratti nei quali verranno istituiti stalli di sosta riservati a ciclomotori e motocicli ad est dell’intersezione con via Risorgimento; in via dei Mille, nello slargo di accesso a piazza Cairoli e nel viale San Martino (tratto in uscita da via Dogali), in corrispondenza delle rispettive intersezioni con via T. Cannizzaro; in via G. Bruno, a sud del tratto in cui saranno istituiti stalli di sosta riservati a ciclomotori e motocicli a sud dell’intersezione con via T. Cannizzaro; nelle vie N. Fabrizi e Dogali, a monte dei rispettivi tratti in cui sarà istituito il doppio senso di circolazione ad ovest dell’intersezione con via U. Bassi; nelle vie E.L. Pellegrino e XXVII Luglio, in corrispondenza delle rispettive intersezioni con via U. Bassi (lato ovest); in entrambe le carreggiate del viale S. Martino, all’intersezione con via Maddalena (lato nord); in via G. Bruno, a nord del tratto in cui saranno istituiti stalli di sosta riservati a ciclomotori e motocicli a nord dell’intersezione con via Maddalena; in via dei Mille, alle intersezioni con via N. Bixio (lato nord), via L. Manara (ambo i lati), via Camiciotti (ambo i lati), e via Maddalena (ambo i lati). Sono previsti due varchi di accesso all’Area pedonale, uno in via Dogali, ad intersezione con via Risorgimento, ed uno in via G. Bruno ad intersezione con via Maddalena. L’accesso sarà consentito senza limitazione di orario (0-24): ai veicoli adibiti al servizio di persone invalide con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta che espongono il “contrassegno invalidi”, e che possono sostare negli stalli riservati presenti nell’area; a quelli adibiti ai servizi di polizia, vigili del fuoco, protezione civile e soccorso sanitario; agli autobus dell’Azienda Trasporti Messina (ATM); ai taxi; ai veicoli condotti da residenti all’interno dell’Area pedonale, che espongono un contrassegno (pass) di colore verde rilasciato dal dipartimento mobilità urbana e viabilità, per accedere a proprietà laterali munite di passo carrabile autorizzato, ai sensi dell’art. 22 del decreto legislativo n. 285/92; ai veicoli adibiti al trasporto di medicinali per le due farmacie all’interno dell’Area pedonale. L’accesso sarà consentito con limitazione di orario: ai veicoli di massa a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate, adibiti al trasporto delle merci per l’effettuazione delle operazioni di carico/scarico, nelle fasce orarie 6,30 – 9,30 e 14,30 – 16,30, consentendo la sosta, limitatamente alle operazioni di carico e scarico merci; a quelli di proprietà dei residenti all’interno dell’Area pedonale che, esponendo sul parabrezza il pass di colore giallo rilasciato dal dipartimento mobilità urbana e viabilità, possono accedere esclusivamente nella fascia oraria 14-15,30 e sostare per un periodo massimo di 30 minuti segnalato con disco orario; ai veicoli di proprietà dei residenti all’interno dell’Area pedonale che, esponendo sul parabrezza il pass di colore blu, sempre rilasciato dal dipartimento mobilità urbana e viabilità, con validità trimestrale e dietro versamento dell’importo di 30 euro, a titolo di spese di istruttoria, possono sostare, dalle ore 20,30 alle 8,30, negli 85 stalli previsti all’interno dell’Area pedonale, nonché gratuitamente, tra le 8,30 e le 20,30, limitatamente al parcheggio “La Farina”, prevedendo in alternativa il rilascio a titolo gratuito di un secondo pass per la sosta nel lotto di residenza all’interno della ZTL, con esclusione delle strade nell’Area pedonale Cairoli; ai veicoli adibiti alla raccolta dei rifiuti solidi urbani ed alla pulizia delle strade, esclusivamente nella fascia oraria 22-8. Nelle more del rilascio dei contrassegni definitivi (pass), il dipartimento mobilità urbana e viabilità provvederà al rilascio di un’autorizzazione provvisoria della durata di quindici giorni, in seguito a regolare istanza presentata dagli aventi diritto; questi veicoli potranno uscire dall’Area pedonale attraverso i varchi previsti in via E.L .Pellegrino ed in via N. Fabrizi, alle intersezioni con via Risorgimento; in via Dogali, ed in via XXVII Luglio, alle intersezioni con via U. Bassi; nella carreggiata ovest del viale S. Martino ad intersezione con la via Maddalena. Saranno inoltre istituiti stalli di sosta longitudinali riservati ai residenti all’interno dell’Area pedonale, utilizzabili dalle ore 20,30 alle 8.30, nelle vie: E. L. Pellegrino e N. Fabrizi, tra le vie dei Mille e Risorgimento; Dogali, tra via dei Mille e l’area in cui saranno istituiti gli stalli di sosta riservati a ciclomotori e motocicli; XVII Luglio, tra le vie G. Bruno e U. Bassi; Dogali, tra via G. Bruno ed il tratto in cui verrà istituito il doppio senso di circolazione; G. Bruno, tra via E. L. Pellegrino e 1’area in cui saranno istituiti gli stalli di sosta riservati a ciclomotori e motocicli. Stalli di sosta a pettine, riservati a ciclomotori e motocicli, saranno istituiti: su entrambi i lati di via XVII Luglio, nel tratto iniziale ad est dell’intersezione con via Risorgimento, con ingresso ed uscita dalla stessa via (con accesso consentito esclusivamente a ciclomotori e motocicli), con l’obbligo di fermarsi e dare precedenza in via XVII Luglio, all’intersezione con via Risorgimento; sul lato sud di via Dogali, tra via Risorgimento e gli stalli riservati ai residenti, con il divieto di sosta, 0-24, sul lato nord (con accesso consentito esclusivamente a ciclomotori, motocicli ed ai veicoli con accesso consentito con limitazione di orario); su entrambi i lati di via G. Bruno, nel tratto compreso tra le vie Dogali e T. Cannizzaro, con ingresso ed uscita dalla via T. Cannizzaro (con accesso consentito esclusivamente a ciclomotori e motocicli); sul lato est di via G Bruno, tra la via Maddalena e gli stalli riservati ai residenti, con divieto di sosta, 0-24, sul lato ovest (con accesso consentito esclusivamente a ciclomotori, motocicli ed ai veicoli con accesso consentito con limitazione di orario). Al fine di consentire l’accesso ad autorimesse private ad utilizzo pubblico, vigerà anche il doppio senso di circolazione ed il divieto di sosta, 0-24, su entrambi i lati, alle intersezioni delle vie Fabrizi/Bassi e Dogali/Bassi, nei tratti di strada di via Dogali, tra via U. Bassi e gli stalli di sosta riservati al residenti, con l’obbligo di fermarsi e dare precedenza e la direzione obbligatoria a sinistra, all’intersezione con via U Bassi; via N. Fabrizi, nel tratto iniziale ad ovest dell’intersezione con via U. Bassi, con l’obbligo di fermarsi e dare precedenza e la direzione obbligatoria a sinistra, all’intersezione con via U. Bassi. Sono state disposte inoltre le direzioni obbligatorie: diritto, in via U. Bassi, ad intersezione con via E. L. Pellegrino; consentita diritto e sinistra, in via U. Bassi ad intersezione con via Dogali; obbligatoria a destra, in via Garibaldi, direzione di marcia nord-sud, (bretella lato monte), ad intersezione con via T. Cannizzaro, per non consentire l’accesso in via dei Mille; obbligatoria a sinistra, in via Garibaldi, direzione nord-sud, ad intersezione con via T Cannizzaro; obbligatoria diritto, in via T. Cannizzaro, direzione di marcia ovest-est, ad intersezione con via dei Mille e con l’area di immissione a piazza Cairoli; obbligatoria diritto, nelle vie Maddalena, Camiciotti, Manara, ad intersezione con via dei Mille; obbligatoria diritto, in via Maddalena, ad intersezione con la carreggiata est di viale S. Martino; il senso unico dì circolazione, direzione di marcia nord-sud, in via Centonze, tra le vie Garibaldi e T. Cannizzaro; diritto e sinistra, in via Centonze ad intersezione con via dei Verdi; diritto e destra, in via Centonze, ad intersezione con via del Vespro; destra, diritto e sinistra e l’obbligo di fermarsi e dare precedenza a semaforo lampeggiante o spento, in via Centonze, ad intersezione con via T. Cannizzaro; diritto e destra, in via T. Cannizzaro, direzione di marcia ovest est, ad intersezione con via Centonze; obbligatoria diritto, in via T. Cannizzaro, direzione di marcia est-ovest, ad intersezione con via Centonze; diritto e sinistra e l’obbligo di fermarsi e dare precedenza, in via del Vespro, ad intersezione con via Centonze, revocando l’obbligo di fermarsi e dare precedenza in via Centonze ad intersezione con via del Vespro; e le direzioni consentite diritto e destra e l’obbligo di fermarsi e dare precedenza, in via dei Verdi, all’intersezione con via Centonze, revocando l’obbligo di fermarsi e dare precedenza in via Centonze, ad intersezione con via dei Verdi. Durante il primo mese di attivazione dell’Area pedonale Cairoli saranno gratuiti i parcheggi Cavallotti e villa Dante ed il servizio navetta continuo Cavallotti-Cairoli. Per quanto riguarda il servizio di vigilanza e controllo, i due accessi Dogali-Risorgimento e G. Bruno-Maddalena saranno presidiati da due pattuglie dei Vigili urbani, mentre una pattuglia svolgerà il servizio di vigilanza dinamica nell’intera Area pedonale. Nell’ambito della Zona a Traffico Limitato, attorno all’Area, la competenza a sanzionare la sosta in doppia fila sarà degli ausiliari, che sorveglieranno anche il parcheggio La Farina, durante il giorno, con vendita di “gratta e sosta”, mentre durante le ore notturne il controllo sarà effettuato da personale non ATM.

I consiglieri comunali del centrodestra, in conferenza stampa, hanno criticato il mancato confronto tra l’amministrazione e la politica. Non si sono detti contrari all’Isola pedonale in Centro ma ma avrebbero voluto concordare le scelte dell’assessore ai Trasporti Cacciola.

 

(50)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *