Fuochi d’artificio a Cristo Re, Sorbello: «Serve presidio fisso della Polizia Municipale»

foto di salvatore sorbello, consigliere comunale, con la mascherina anti coronavirusUn presidio fisso della Polizia Municipale di fronte al Sacrario di Cristo Re per dire “basta” ai fuochi d’artificio che illecitamente molti giovani sparano per festeggiare il proprio compleanno: è questa la soluzione prospettata dal consigliere comunale Salvatore Sorbello, esponente di Ora Sicilia.

Da anni ormai, è abitudine consolidata – sebbene illegale – per diversi abitanti di Messina, quella di concludere i festeggiamenti del proprio compleanno con i fuochi d’artificio a Cristo Re. Abitudine che, in linea di massima, crea non pochi disagi ai residenti della zona e che a volte provoca anche qualche danno.

«La mia proposta – spiega in proposito il consigliere Sorbello – nasce per evitare che molti  giovani messinesi continuino lì la stupida usanza di festeggiare con fuochi d’artificio i compleanni, causando grossi disagi ai residenti compreso il danneggiamento delle abitazioni sottostanti il belvedere a causa anche del lancio delle bottiglie di vetro utilizzate per i  festeggiamenti stessi».

La proposta è indirizzata al Comune di Messina e, sottolinea l’esponente di Ora Sicilia in Consiglio Comunale «si unisce al coro di tutti i Consiglieri Comunali che hanno poi volte sollecitato sul punto un intervento concreto».

(169)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *