Francesco Cacciola e Danilo Sciarrone. Due messinesi tra i 40 scienziati più influenti del mondo

Francesco Cacciola e Danilo SciarroneEntrare nella “Top 40 under 40” della rivista internazionale “The Analytical Scientist” non è per niente facile, ma due messinesi ce l’hanno fatta. Francesco Cacciola e Danilo Sciarrone, professori associati di Chimica degli Alimenti e di Chimica Analitica, sono tra i 40 scienziati sotto i 40 anni di età più influenti del mondo. Da oggi, Messina, quindi, ha due motivi in più per essere orgogliosa.

I nomi dei due docenti messinesi figurano tra i sette italiani, insieme ad altri 12 europei, 18 americani e 3 asiatici. La prestigiosa rivista scientifica indipendente, ha riunito per la seconda volta (prima edizione nel 2014) una giuria di esperti altamente qualificati, per selezionare gli scienziati “under 40” che con le loro ricerche in diversi settori scientifici hanno sostanzialmente contribuito al benessere dell’umanità. La Commissione ha riconosciuto agli studiosi messinesi il loro contributo pioneristico allo sviluppo di tecniche multidimensionali per l’identificazione di molecole incognite, specialmente in alimenti e prodotti naturali. La quasi totalità delle ricerche sono state effettuate presso il settore Analitico-Alimentare del Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali dell’Università degli Studi di Messina, coordinato dai proff. Luigi Mondello e Paola Dugo. Nella lista appare, anche il nome del dott. Flavio Antonio Franchina, già studente del Corso di Dottorato in Chimica e Sicurezza degli Alimenti (coordinato sempre dal prof. Mondello).

Il Professor Francesco Cacciola afferisce presso la sezione SASTAS del Dipartimento di Scienze biomediche, Odontoiatriche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali, mentre il Professor Danilo Sciarrone presso il Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali dell’Università degli Studi di Messina. Il Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea, ha espresso grande soddisfazione per l’importante risultato raggiunto dai due docenti dell’Ateneo, che contribuisce a dare ulteriore prestigio internazionale all’Università di Messina.

 

(1918)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *