Fake news sul covid nelle chat messinesi: smentita la bufala sui vaccini

fiale del vaccino contro il coronavirus (vaccini anti-covid)Una nuova fake news sul covid circola nelle chat whatsapp di Messina e provincia: il messaggio, inoltrato da decine di persone nelle scorse ore, dice che anche altre categorie – oltre a quelle che attualmente ne hanno diritto – possono ricevere già da ora il vaccino. contro il coronavirus La notizia è stata smentita dall’Ufficio Straordinario per l’Emergenza Covid guidato dalla dottoressa Maria Grazia Furnari.

Per essere più precisi, secondo il messaggio whatsapp anche le persone under 55 e chi ha dai 70 ai 79 anni potrebbero prenotarsi già da ora per ricevere il vaccino anti-covid. Si tratta di una bufala. Così come è una bufala la notizia secondo cui possono accedere al farmaco, senza prenotazione, coloro che si occupano di disabili gravi. Che si tratti di informazioni false lo conferma l’Ufficio del Commissario Furnari, il quale invita a non far circolare più queste fake news e ad affidarsi solo alle informazioni provenienti da fonti ufficiali, quali la Regione Siciliana e, appunto, l’Ufficio per l’Emergenza Covid di Messina.

Di seguito, la smentita ufficiale dell’Ufficio Straordinario per l’Emergenza Covid guidato dalla dottoressa Maria Grazia Furnari:

«È priva di ogni fondamento la notizia secondo cui sono aperte le prenotazioni per la somministrazione del vaccino anti covid-19 per le categorie diverse da quelle rientranti nell’attuale fase vaccinale in corso in Sicilia, e che i “caregiver”, cioè gli accompagnatori dei disabili gravi con legge 104 (o figli, genitori, curatori, badanti e tutori ), avrebbero diritto alla somministrazione vaccino anti-covid senza prenotazioni».

«Tale messaggio – si legge ancora nella nota –, che sta circolando in particolare nell’area del messinese, attraverso chat e social network, risulta particolarmente dannoso perché potrebbe spingere persone fuori dall’attuale target vaccinale a recarsi immotivatamente presso i centri vaccinali. Si invita chiunque abbia ricevuto il messaggio a non inoltrarlo ulteriormente».

«Si ricorda, infine – concludono dall’Ufficio Straordinario per l’Emergenza Covid-19 di Messina –, che qualsiasi comunicazione circa la campagna vaccinale in Sicilia avviene esclusivamente attraverso i canali della Regione Siciliana e di questo ufficio commissariale».

(357)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *