Ex Polveriera di Camaro, richiesta immediata di bonifica

ex Polveriera BisconteIl consigliere comunale Benedetto Vaccarino e i colleghi del III Quartiere Mario Barresi e Santino Di Giorgio hanno richiesto in una nota all’amministrazione di intervenire all’ex Polveriera di Camaro. 

Questa la richiesta: 

“In mezzo alle erbacce e ai rifiuti di ogni tipo è sita l’antica Polveriera di Camaro che  meriterebbe  da parte dell’Amministrazione odierna una attenzione particolare.

“Fu costruita nell’ambito della complessa organizzazione difensiva pensata e realizzata sui Peloritani nella seconda metà dell’Ottocento”.

“La polveriera fu progettata nel 1882 come deposito di polveri e munizioni. Fu Ubicata in un sito ben defilato dai tiri dei cannoni navali e allo stesso tempo ben servito dalla vicina ferrovia. Da essa si potevano facilmente raggiungere, attraverso la strada militare di Montepiselli, le fortificazioni di montagna (Campone, Antennammare, Puntal Ferraro)”.

Oggi però il prezioso edificio è lasciato all’incuria più totale e da cinque mesi dopo un’apposita delibera emanata dal consiglio della Terza Circoscrizione che ne richiede la pulizia e la valorizzazione dall’Amministrazione solo silenzio.

Sulla Polveriera infatti ci sarebbero competenze che riguardano sia la regione Siciliana che il Comune di Messina. La regione Sicilia infatti ha informato la soprintendenza messinese circa il “particolare interesse storico e artistico” dell’immobile, sottoponendolo alle prescrizioni di tutela previste dalle leggi vigenti, a partire dal divieto esplicito di “deturpare o modificare” il suo assetto.

E inoltre da anni tra Regione Sicilia e Comune di Messina vi sono stati scambi di comunicazioni che hanno portato solo al degrado più vergognoso della splendida struttura della Polveriera.

Anche i sopralluoghi effettuati dal Soprintendenza e dal Genio Civile descrivono una situazione non più tollerabile all’interno del valoroso edificio.

Si chiede alle autorità in indirizzo di attivarsi, ciascuno per le proprie competenze, al fine di intraprendere un deciso percorso di recupero del prezioso immobile della Polveriera.

Si chiede intanto in tempi immediati la pulizia di tutta l’area esterna alla Polveriera e di poter trovare in qualche modo la possibilità di recintarla e limitare l’accesso ai vandali per non perdere quello che ancora rimane.

In secondo luogo, si chiede di intervenire per il recupero dei locali interni, di concerto con la regione Sicilia e la Soprintendenza al fine di  riconsegnare dignità a questo prezioso edificio.

La polveriera sarebbe un luogo irrinunciabile di attrazione turistica nonché occasione di rilancio delle periferie dimenticate di Camaro e Bisconte”.

 

(69)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *