Da Gioiosa Ionica l’allarme migranti: quelli in arrivo da Messina hanno malattie infettive. La Prefettura rassicura

prefetturaIl centro Sprar Recosol di Gioiosa Jonica avvisa la Prefettura di Messina che alcuni migranti ospitati a Novembre al Palanebiolo sono risultati affetti da malattie infettive.

La  Prefettura, dal canto suo, rassicura che al momento della partenza verso il centro Sprar nel gruppo di profughi in questione non sono state riscontrate “patologie degne di nota che possano impedire il loro trasferimento”.

Nella nota della Prefettura si legge: «Al momento dell’accoglienza al Palanebiolo, il gruppo è arrivato munito di certificazione sanitaria attestante l’effettuazione di un primo triage sanitario. Al Palenebiolo è stato nuovamente effettuato un secondo controllo sanitario nei confronti di tutti gli ospiti e i soggetti che hanno presentato la necessità sono stati sottoposti ad accertamenti sanitari nelle strutture pubbliche».

«Agli ospiti attualmente presenti nella struttura di accoglienza — prosegue la nota —, che, si precisa, non hanno avuto contatti con i profughi di quel gruppo, saranno effettuati mirati accertamenti sanitari, concordati nel corso di dedicate riunioni promosse dalla Prefettura. Analogamente, dove ritenuto necessario dalle autorità sanitarie, sarà attivata eventuale profilassi in favore del personale delle Forze di Polizia e degli operatori che prestano attività all’interno del centro e che hanno avuto contatto con gli ospiti in parola». 

(60)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *