Da domani altri 206 spazi di sosta in città. Apre il parcheggio Zaera Sud

ZaeraSud1

Il momento è arrivato, domani, sabato 30, alle 9.30, alla presenza del sindaco, Renato Accorinti, e dell’assessore alla Mobilità, Viabilità e Trasporti, Gaetano Cacciola, sarà aperto il parcheggio d’interscambio “Zaera Sud”.

 

Dopo una serie di ritardi e attese,  da domani l’opera sarà pienamente operativa, dotando la città di 206 parcheggi, compresi quelli per i disabili. La sua gestione è stata affidata all’Atm, con delibera della Giunta municipale. Completati anche i lavori di pulizia dell’area e di potatura degli eucalipti. Sulle modalità di utilizzo del parcheggio previsto il biglietto del bus da 1,70 o da 2,60 euro, oppure il pagamento della sosta oraria a 0,50 cent l’ora.

 

I lavori erano stati consegnati nell’ottobre del 2007 e il progetto esecutivo fu invece approvato nell’ottobre 2006, nel corso di una conferenza dei servizi tenutasi negli uffici del Genio Civile, che prevedeva la realizzazione dell’impianto localizzato su un lato della villa Dante, sviluppato su due piani interrati con 216 posti auto; 108 per ogni piano con una superficie di sosta di circa 2600 metri quadrati per piano e con stalli disposti a pettine, per un importo di 5 milioni e 700 mila euro. Il parcheggio “Zaera Sud” era stato previsto nel Programma Urbano dei Parcheggi (Pup), la cui rimodulazione era stata approvata con delibera di Consiglio comunale n. 14/c del 3 maggio del 2002 e con Ddg n. 568 del 18 ottobre 2002 dell’Assessorato Regionale Trasporti.

 

Lo scorso febbraio, nel corso di un sopralluogo, il ministro per la coesione territoriale, Fabrizio Barca, presenti l’assessore regionale ai trasporti, Nino Bartolotta, e il Commissario straordinario del Comune, Luigi Croce, posizionò simbolicamente nella struttura una targa informativa di colore bianco a evidenziare che l’opera realizzata non aveva ancora raggiunto il risultato atteso, mancando infatti gli interventi richiesti dal Comando provinciale dei Vigili del fuoco. 

 

(48)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *