Bonus zanzariere 2022: come richiedere la detrazione fiscale

Pubblicato il alle

2' min di lettura

In vista dell’estate, prima che le zanzare vi mangino vivi (si fa per dire), potreste usufruire del bonus zanzariere 2022 che rientra nelle detrazioni fiscali delle schermature solari, cioè quei dispositivi che hanno insieme alla capacità di schermare la luce solare e migliorare l’efficienza energetica dell’immobile.

Come stabilito dall’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), per considerare una zanzariera come schermatura solare, il valore Gtot complessivo (cioè il fattore totale di energia solare) tra zanzariera e vetrata deve essere inferiore a 0,35. La detrazione fiscale consiste in una riduzione delle imposte (Irpef o Iref) pari al 50% del costo sostenuto per l’acquisto e l’installazione.

Bonus Zanzariere 2022

Il bonus zanzariere può essere richiesto da tutti i cittadini in possesso di un immobile di qualsiasi categoria catastale, ma che deve essere già esistente, regolarmente accatastato e in regola coi pagamenti di tributi e oneri. La detrazione non potrà essere richiesta per gli immobili in costruzione. Per accedere al bonus 2022, le zanzariere dovranno rispettare determinati requisiti:

  • dovranno essere provviste di marcatura CE;
  • devono essere fissate in modo stabile all’edificio, quindi non liberamente montali e smontabili;
  • dovranno proteggere una superficie vetrata (come una finestra o porta a vetri) esposta al sole;
  • dovranno essere regolabili.

Per il 2022 l’importo detraibile per gli interventi di efficientamento energetico ammontano a un massimo di 60.000 euro. La detrazione Irpef è suddivisa in 10 rate di pari importo divise nei successivi 10 anni in sede di dichiarazione dei redditi. Entro 90 giorni dalla fine dei lavori è possibile fare domanda direttamente all’Enea.

 

(2025)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.