Pallavolo – Un Savio mai domo vince il derby con Barcellona

PallavoloVittoria in rimonta per il Savio che fa suo il derby messinese con il Barcellona, gara valida per la terza giornata del campionato di serie B2 femminile. Davanti alla suggestiva cornice di un PalaJuvara gremito in ogni ordine di posti, la squadra del tecnico Gaetano Allegra batte la coriacea compagine barcellonese per 3 set a 2. Una prova di carattere da parte di Ingrosso e compagne che sotto 2 a 1, hanno saputo reagire nei momenti difficili, trovando la lucidità per rimettere in piedi una partita che dopo il terzo set sembrava essersi fatta in salita. Un derby particolarmente sentito in campo dalle protagoniste, che è vissuto molto sul piano dei nervi e dell’agonismo. La squadra di coach Fazio si è presentata nell’impianto di via Placida decisa ad invertire il trend negativo e con una prestazione di buon livello ha raccolto un punto prezioso per la classifica, confermando di non meritare l’attuale posizione.

Il Savio si affida in partenza a un sestetto che comprende Ingrosso in cabina di regia con Saporito, Nielsen, Buonfiglio, al centro Mercieca e Bitto; nel ruolo di libero giostra Patrizia Aloise.

Barcellona ha una partenza più convinta nel primo set (0-4), il Savio inizia a carburare e riduce il gap fino al – 1 del primo time out tecnico. L’incontro si mantiene sul binario dell’equilibrio per metà frazione, poi sospinto dalla verve in attacco di Nielsen e Saporito, il Savio confeziona lo strappo decisivo (+5 del 18 a 13). L’inerzia resta sempre nelle mani delle locali che chiudono il set con un eloquente 25 a 19. 

Andamento ad elastico nel secondo con le due squadre che si alternano con piccoli allunghi poi ricuciti. Sul 15 pari, Barcellona confeziona un break di 4 a 0 (15 a 19), ma la formazione salesiana replica e sfruttando la potenza in attacco della Nielsen, si porta sotto sino ad operare l’aggancio (sul 20 a 20). Il finale è tirato con Caruso e compagne che non sfruttano tre palle per l’1 pari (24 a 21) per poi chiudere il set ai vantaggi.

La partenza del Savio nel terzo set (subito avanti 6 a 3) sembra promettere bene ma Barcellona non è complesso che si arrende facilmente. Sfruttando la copertura in fase difensiva e la spinta del terminale offensivo principale, Francesca Caruso, le tirreniche trovano un break di 11 a 2 che di fatto cambia l’inerzia del set. Qualche errore di troppo sia in battuta che nella fase difensiva non agevolano i propositi di rimonta del Savio; ed il set è appannaggio delle ospiti con il punteggio di 17-25. Coach Allegra nell’intervallo prova a mettere un po’ di ordine tra le sue atlete e i risultati non tardano ad arrivare. Il quarto parziale offre un copione a parti invertite che vede il Savio condurre in scioltezza fin dai primi scambi (8-1, 10-3). Con la Caruso e l’esperienza di Karalyus, Barcellona cerca di restare in partita riuscendo a ridurre il gap fino al  -2 del 14 a 12. Un buon lavoro a muro e le giocate in attacco di Nielsen e Saporito danno origine a un break di sette punti consecutivi (da 14-12 a 21 a 12) che di fatto sono il prologo ai titoli di coda sul set che si conclude 25 a 17 per le giocatrici di casa.

Il tie break si gioca in  PalaJuvara diventato un catino di tifo e passione ma sempre nel segno della massima correttezza sportiva. Si lotta punto su punto nelle fasi iniziali e al primo tempo tecnico di sospensione il Savio ci va in vantaggio di due (8 a 6). Al rientro in campo un quanto mai proficuo turno in battuta di Matilde Mercieca da vita a un 5 a 0 di parziale che taglia le gambe a Barcellona. Finisce 15 a 8 per il Savio che centra la seconda vittoria in campionato importante per morale e classifica.

PGS SAVIO MESSINA-POL. BARCELLONA 95 3-2

(Parziali set: 25-19; 24-26; 17-25; 25-17; 15-8)

PGS SAVIO MESSINA: Aloise (L1), Bitto, Buonfiglio, De  Francesco, Ingrosso, Mercieca, Morelli (K), Nielsen, Pino, Saporito, Ferraro, Antonuccio (L2),Vasi. All. Allegra  

BARCELLONA: Saccà, Rotella, Torre (L), Caruso (K), Tomaselli, Scrimieri, Salina, Cianci, Strano, Karalyus, Perdichizzi. All. Domenico Fazio

Arbitri: Alessandro Dicerto di Reggio Calabria e Pierluigi Sodano di Vibo Valentia.

(39)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *