Pallanuoto – Netta battuta d’arresto per la WP ad Imperia

FEDERICA RADICCHIDebutto amaro per la Waterpolo Despar Messina nel massimo campionato femminile.
La squadra di Luca Tarquini è stata battuta ad Imperia dalle campionesse d’Italia in carica per 10-2. Un punteggio pesante che ha qualche attenuante. L’assenza del capitano Silvia Bosurgi, la partenza troppo molle al cospetto di un avversario di altissimo livello, i tre rigori falliti dalle peloritane, la straordinaria giornata di grazia del portiere imperiese e, infine, un’intesa che per messinesi deve ancora arrivare. Troppi regali, e tutti in una volta, ad una squadra, quella ligure che francamente non aveva bisogno e che ha dimostrato, ma si sapeva già, anche maggiore amalgama. Peccato perché le gare di Coppa Italia avevano dato altre indicazioni. Il torneo è solo all’inizio e c’è il tempo per rifarsi, ma bisognerà avere un altro spirito soprattutto nei match più importanti della stagione. Sabato prossimo le peloritane ospiteranno alla Cappuccini la Sis Roma.

CRONACA- La partita prende subito una brutta piega per la Waterpolo Despar Messina infilata due volte da Stieber. La rete di Radicchi dà un po’ di ossigeno, ma è solo un fuoco di paglia. La reazione dell’Imperia è veemente e, fino al quarto tempo le messinesi non trovano più la via della rete per i “miracoli” della Gorlero e anche per l’imprecisione dai cinque metri. Ancora di Radicchi l’ultimo gol delle peloritane che vale solo per le statistiche. La piscina ligure per l’ennesima volta si conferma tabù per la Waterpolo Despar Messina.

TABELLINO – IMPERIA-MESSINA 10-2 (5-1; 3-0; 0-0, 2-1)
Mediterranea Imperia: Gorlero, Ralat, Borriello, Garibbo, Stieber 4, Casanova 1, Pomeri 1, Motta, Emmolo 2, Bencardino 1, Drocco 1, Amoretti, Solaini. All. Capanna.
Wp Despar Messina: Sparano, Apilongo, Gitto, Starace, Morvillo, Radicchi 2, Garibotti, Sevenich, Marchetti, Aiello, Avola. All. Tarquini.
Arbitri: Fusco e Taccini
Note: uscite per limite di falli Pomeri (I) e Radicchi (M) nel quarto tempo. La Wp Despar Messina ha fallito tre rigori: con Garibotti (parato) nel secondo tempo, con Sevenich (parato) nel terzo tempo e con Morvillo (traversa) nel quarto tempo.
Questi gli altri risultati della prima giornata: Firenze-Padova 5-13, Sis Roma-Bogliasco 9-10,Orizzonte Ct-Cosenza 10-7, Prato-Rapallo 7-7.
Classifica: Imperia, Padova, Bogliasco, Orizzonte Ct 3, Prato e Rapallo 1, Wp Despar Messina, Sis Roma, Cosenza e Firenze 0.

(43)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *