Acr Messina, Lucarelli soddisfatto: “Abbiamo dato tutto, grande vittoria”

lucarelliIl Messina continua la convalescenza, ma lo fa ritornando al successo al “Franco Scoglio”, così come non accadeva dallo scorso 28 agosto contro il Siracusa. L’uno due targato Madonia-Rea tra il 16′ e il 20′ stendono la Casertana, regalando una vittoria meritata ai ragazzi di Cristiano Lucarelli che dunque bissa il successo ottenuto contro la Vibonese, ottenendo i tre punti anche nella gara d’esordio sulla panchina peloritana. Per mezz’ora si è visto un Messina brioso e frizzante, bravo ad approfittare degli spazi concessi dalla squadra di Tedesco, anche se il gol di Corado a fine primo tempo ha riaperto i giochi.

Nella ripresa sono affiorate tutte le paure di chi è ancora a caccia di certezze, anche se Berardi non ha dovuto compiere interventi prodigiosi. Un turbinio di emozioni che Cristiano Lucarelli ha vissuto in panchina, slatando e agitandosi come un tarantolato : “La gara sembrava in pugno ma quando abbiamo sbagliato per tre volte il 3-0 ho detto ai miei assistenti che ci sarebbe stato da soffrire. Era importante poter andare al riposo sul doppio vantaggio, invece è arrivato quel maledetto gol sul finale di primo tempo che ci ha tolto qualche certezza che ci eravamo costruiti e ci ha portato poi a soffrire. La squadra, peraltro incerottata, è riuscita a portare a fondo il risultato e ciò significa esserci caratterialmente. Non potevo chiedere di più, abbiamo fatto un ottimo primo tempo e nella ripresa non abbiamo mai rischiato, perché la Casertana non ha avuto occasioni nitide, mentre noi abbiamo sfiorato il 3-1. E’ una buona base di partenza”.

Un Messina finalmente pericoloso negli ultimi 16 metri, nonostante l’assenza per squalifica di Pozzebon: “Mi è piaciuto vedere i giocatori non risparmiarsi, sempre positivi, aggressivi e attaccando la profondità. E’ il calcio che piace a me, con i ragazzi che hanno dato tutto fino a essere stremati. Grifoni? Non è una sorpresa, attendo con ansia che trovi i 90 minuti. Sa macinare chilometri sulla fascia, ha fatto un’ora di gara e voglio averlo prima possibile con una tenuta maggiore, perché può spaccare le difese con i suoi continui inserimenti. Contento che abbia risposto subito presente”. 

Il tecnico livornese in questi pochi giorni di lavoro sta incidendo sulla testa dei giocatori e con buoni risultati: “In questi pochi giorni – ha concluso Lucarelli – abbiamo già fatto degli ottimi passi avanti, adesso cominciamo ad essere una squadra vera. E col pubblico che ci aiuta, e che ringrazio perché ci è stato vicino fino al 96’, qui sarà difficile per tutte far punti. Ho preso un impegno nel dire che questa squadra sputerà sempre fino all’ultima goccia di sudore e non voglio perdere la faccia. Mi fa piacere che i tifosi abbiano riconosciuto ai ragazzi la voglia di lottare e di portare a casa questo risultato”.

(165)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *