Riaprire al traffico piazza Cairoli: la proposta di Messina Incentro

Riaprire al traffico piazza Cairoli dal lunedì al venerdì: è questo l’obiettivo della raccolta firme presentata dall’Associazione Messina Incentro e sottoscritta da una trentina di commercianti della zona.

Secondo i firmatari del documento la pedonalizzazione dell’area, attiva ormai da diversi anni, avrebbe causato ingenti danni economici ai negozianti della zona e una soluzione potrebbe essere quella di riaprire l’area al passaggio delle auto almeno nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, lasciando l’isola pedonale attiva solo nei fine settimana.

«Il danno subito dai commercianti della zona – ha chiarito il presidente di Messina Incentro Lino Amante Santoro – è notevole, e adesso è giunto il tempo di scrivere la parola fine su quella che nelle intenzioni delle precedenti amministrazioni doveva essere un’isola pedonale, ma che in realtà si è trasformata in una strada chiusa».

La proposta è stata già presentata al sindaco Cateno De Luca che, stando a quanto riportato da Santoro, avrebbe mostrato una certa apertura nei confronti della richiesta. Forti di tutto questo e dell’appoggio di diversi commercianti, ha aggiunto il presidente dell’associazione: «Abbiamo deciso con altri associati di presentare un’istanza con il carattere dell’urgenza, al fine di avviare l’iter per la riapertura di piazza Cairoli. I commercianti si sobbarcheremo i costi per la collocazione delle barriere amovibili da posizionare ai varchi d’ingresso, cosicché da rendere pedonale l’area in occasione dei fine settimana, quindi dal venerdì pomeriggio alla domenica sera.

Una volta riaperta la strada, nella visione di Messina Incentro, ai margini di piazza Cairoli dovrebbero essere predisposti dei parcheggi a pagamento per la sosta breve: «Mi auguro – ha concluso Santoro – che sul piano politico, mi riferisco ai consiglieri comunali, vi possa essere assoluta condivisione, perché gli operatori commerciali stanno subendo danni incalcolabili».

In favore di questa proposta si era già espresso ieri mattina sui social il consigliere comunale Salvatore Sorbello.

(375)

2 Commenti

  • Francesco ha detto:

    Mi sembra una richiesta più che accettabile si darebbe vita ad una piazza che così come è sembra una landa deserta la combinazione con la chiusura fine settimana è altresì idonea per un minimo di isola e poi si eviterebbe la strozzatura in via Ugo bassi unica strada per ritornare a Messina nord

  • Alberto G. ha detto:

    Si rinnova, ancora una volta, la cecità di commercianti che ragionano guardando ad un passato ormai lontano e non riescono a vedere oltre il proprio naso. Guadagnano di meno perché i prezzi sono più alti di quanto si trova online, semplice. Nel periodo dei saldi piazza Cairoli diventa praticamente infrequentabile proprio per la troppa ressa.

    Non esiste peraltro prova alcuna che la riduzione degli introiti sia riconducibile all’isola pedonale e, anzi, si dovrebbe chiedere ai commercianti in che modo transitare di fronte al negozio con il proprio veicolo possa influire positivamente sulle loro vendite. L’unica, e più plausibile, motivazione può essere che sperino nel classico parcheggio selvaggio in doppia fila (o con modalità creative) per attrarre clientela abituata a questi comportamenti, diventando praticamente sostenitori dell’inciviltà di alcuni (troppi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *