Transito mezzi pesanti, autotrasportatori pronti a contestare le multe

tirNelle scorse settimane la Polizia Municipale ha intensificato i controlli nei pressi degli imbarcaderi, sanzionando centinaia di mezzi pesanti che utilizzavano, per lo sbarco e l’imbarco, la Rada S.Francesco sprovvisti di deroga. Un sistema bocciato dalla stessa Caronte & Tourist (leggi qui: http://www.normanno.com/attualita/52929/). Dal 24 febbraio a oggi la Polizia Municipale ha rilevato ben 609 violazioni a cui corrisponde un verbale di 85 euro.

La pioggia di multe non è stata digerita dagli autotrasportatori che adesso sono pronti a contestare le sanzioni rivolgendosi a prefetto e giudice di pace. A supporto dei camionisti si è schierata l’ Aias. Da qualche giorno dei volontari del consorzio presenziano il terminal Tremestieri distribuendo ai conducenti dei tir alcuni volantini con cui vengono invitati a contestare le multe. Secondo l’Aias, i camionisti non avrebbero alcuna colpa poiché scoprirebbero del divieto di utilizzo della Rada S.Francesco solo dopo aver già imboccato il serpentone, vista la contemporanea assenza di una specifica segnaletica.

 

 

(105)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *