policlinico messina

Policlinico. Presentato il sito in lingua araba

Pubblicato il alle

2' min di lettura

policlinico messinaÈ stata presentata questa mattina, al palazzo dei congressi dell’Aou G. Martino, la nuova versione in lingua araba del sito internet aziendale .

On line in via ufficiale da oggi, www.polime.it ha adesso una finestra internazionale predisposta per venire incontro alle esigenze delle popolazioni di lingua araba.

In un momento complesso per la sanità, costretta a fare i conti con tagli e chiusure che interessano più ambiti, tale iniziativa nasce con il proposito di creare un canale di collegamento diretto attraverso la rete, spazio dove le informazioni si possono condividere più facilmente.

È un primo passo nell’ambito di una serie di attività e di iniziative che l’Azienda intende portare avanti, tenendo conto della necessità di rimodulare i servizi, in modo particolare quelli sanitari, per accogliere persone provenienti da paesi diversi.

Una vocazione, quella di apertura verso l’area del mediterraneo, già espressa attraverso altri accordi internazionali, come quello firmato con  il centro Ospedaliero Ibn Sina di Rabat.

Tale iniziativa, realizzata dall’Uos Ict ed innovazione aziendale e coordinata dall’Ing. Massimiliano Maisano, nasce con il proposito di divenire sempre più un canale di apertura e di collegamento verso l’esterno.

Il sito è frutto dei suggerimenti e delle proposte avanzate direttamente da coloro che sono poi gli utenti principali di questo servizio; più volte, infatti, negli ultimi mesi sono state proprio le diverse associazioni che in Sicilia rappresentano le comunità di lingua araba a fornire – durante alcuni incontri programmati – proposte e suggerimenti, misurati sulla base di esigenze che spesso sono il risultato di tradizioni e valori culturali e religiosi, diversi dal mondo occidentale e che in ambito medico meritano una attenzione particolare.

Da qui il bisogno di focalizzare l’attenzione su settori, come la chirurgia pediatrica e la ginecologia e ostetricia; realtà, quest’ultima, che ha già da tempo al suo interno un laboratorio di assistenza dedicato alle donne straniere.

In occasione di questa giornata particolare è stata anche presentata la nuova autoemoteca dell’Avis. Il 14 giugno coincide, infatti, con la giornata mondiale della donazione di sangue; il nuovo centro mobile di raccolta è a tutti gli effetti uno strumento messo a disposizione delle aziende sanitarie sul territorio per incrementare il numero di donatori.   

(36)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.