La Lelat compie 23 anni: domani i festeggiamenti per l’anniversario

LelatDomani, venerdì 11 Ottobre, si celebra il 23° anniversario della fondazione della Le.L.A.T. (Lega Lotta Aids e Tossicodipendenza). Per festeggiare la ricorrenza, si svolgerà, nella sede della comunità a Mangialupi, alle 16.00, la celebrazione della Messa e un momento di riflessione e di testimonianze.

L’associazione nasce nel lontano 1990, nel piccolo studio di psicologia della fondatrice, la dott.ssa Anna Maria Garufi, un  gruppo di volontari decise di creare una comunità di recupero per tossicodipendenti completamente nuova e diversa da quelle esistenti sino ad allora nostro territorio.

Innanzitutto per tipologia: «un centro diurno — spiega l’associazione — nel centro della città invece della tipica comunità “chiusa”, isolata e distaccata dalla società civile, ma soprattutto, un approccio alla tossicodipendenza diverso, non più fondato sul lavoro fisico spaccaossa e con comportamenti espiativi, ma un lavoro essenzialmente centrato sulla persona quale portatrice di un disagio psichico invalidante e concepito come un intervento ad ampio raggio, che si faceva carico dell’utente e dell’intera sua famiglia (sia quella di origine che quella acquisita). Un lavoro, quindi, essenzialmente psicoterapeutico di cura della persona e delle sue fragilità, svolto perennemente nell’ambito familiare e sociale, senza strappi ed isolamenti, ma intervenendo lì dove il disagio aveva avuto origine e si era sviluppato».

Per 23 anni la Lelat ha operato sul territorio cittadino, ampliando progressivamente le sue attività. Oltre al recupero di tossicodipendenti e alcolisti, oltre all’assistenza ai malati di Aids, l’associazione è stata in prima linea nella lotta alla criminalità e alla cultura mafiosa, nell’educazione alla legalità, nella prevenzione nelle scuole, dalle elementari fino all’università, nella sensibilizzazione della cittadinanza con tanti eventi e convegni, sempre attenta alle nuove evoluzioni del fenomeno delle dipendenze, dalle smart drugs alla dipendenza da gioco d’azzardo e internet.

«Gli anniversari — si legge nella nota dell’associazione — portano sempre con sé la tentazione di fare il bilancio della propria attività, ma la Lelat domani non intende celebrare i traguardi raggiunti finora, che vengono da soli testimoniati dagli oltre cento ragazzi recuperati alla vita e alla società, ma vuole con speranza e, di questi tempi, anche con grande coraggio, proiettarsi ancora nel futuro con altri obiettivi e  nuove sfide».

(94)

Categorie

Sociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *