Celona della Faro 85 replica alla Cisl: “Dal Comune attendiamo 1,7 milioni di euro”

Antonio Celona faro 85La cooperativa Faro 85 si difende dalle accuse della Fp Cisl sui ritardi di sette mesi nel pagamento del personale che si occupa dell’assistenza dei disabili gravi dell’Istituto Don Orione. Il vicepresidente della coop. Antonio Celona, ieri a Palazzo Zanca per essere ricevuto dall’amministrazione comunale che paga le fatture dei servizi, ha detto: “Quanto dichiarato è privo di fondamento sia di alcuni soci che della stessa organizzazione sindacale, negli ultimi dodici mesi la cooperativa ha erogato sedici mensilità, non comprendo perché dal Comune aspettiamo 5 mensilità sia del 2011 che del 2012, è un importo cospicuo che ci mette ovviamente in ginocchio”. Celona sottolinea che gli stipendi sono fermi al settembre 2013 e che questi ritardi sono stati provocati dal mancato rinnovo del protocollo d’intesa. “C’è una sofferenza economica ma in un anno ribadisco – continua Celona – che abbiamo versato sedici mensilità, io sono qui per capire come mai non vengono ancora pagate le cinque fatture di 2011 e 2012, abbiamo promosso pure decreti ingiuntivi; in totale dal Comune aspettiamo qualcosa come 1 milione e settecentomila euro, capite bene le nostre difficoltà che non dipendono da noi ma dai versamenti arretrati non corrisposti dall’ente pubblico”. @Acaffo

(247)

Categorie

Sociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *