Punto Simply di Contesse prossimo alla chiusura. Sindacati annunciano lo sciopero

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Sabato 21 maggio inizierà la protesta delle organizzazioni sindacali e dei dipendenti del gruppo Sma contro piani aziendali che vedono la prima chiusura di un supermercato nel territorio. Dalle 9 presidio dei lavoratori messinesi in Piazza Unione Europea.

“Ci opponiamo a decisioni e logiche che penalizzano il territorio”, ribadiscono Carmelo Garufi e Francesco Lucchesi della Filcams, Pancrazio Di Leo e Salvatore D’Agostino della Fisascat ed Eliseo Gullotti della UilTucs.

Per Filcams  Fisascat e UilTucs la prossima chiusura del market di Contesse è un segnale preoccupante a cui si aggiunge una graduale riduzione della gestione diretta dei punti vendita. Le organizzazioni sindacali respingono con forza decisioni che vanno nella direzione di penalizzare i lavoratori del territorio. Per gli imminenti 21 trasferimenti fuori provincia i lavoratori, tra cui quelli con un contratto part-time, andranno incontro a pesanti difficoltà e molti saranno pure costretti a rinunciare per l’impossibilità ad accettare una prospettiva di lavoro penalizzante sia sul piano economico che su quello organizzativo.

“Temiamo che queste prime decisioni di dismissioni – incalzano i segretari di Filcams Fisascat e UilTucs – siano solo il primo passo per mettere in discussione la permanenza del GRUPPO SMA nel territorio. Decisioni che abbiamo già opportunamente contrastato nelle sedi aziendali, chiedendo alla dirigenza del gruppo di rivedere i piani”.

Lo sciopero di sabato è solo la prima azione a salvaguardia di tutti i posti di lavoro, sindacati e lavoratori pronti ad una mobilitazione per tutelare occupazione e gli interessi dei 230 lavoratori che operano nei supermercati SMA del territorio.

(413)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.