Inceneritore, Musumeci: “Si abbatta al più presto uno dei peggiori ecomostri d’Italia”

musumeci per ecoI lavori di demolizione dell’inceneritore di S.Raineri sarebbero dovuti partire lo scorso 7 novembre, ma la mancato nomina da parte della Regione del responsabile della sicurezza ha bloccato tutto. In attesa che Palermo risolva il problema – dovrebbe essere questione di ore – l’esponente dell’opposizione all’Ars Nello Musumeci ha scritto un’interrogazione al presidente della Regione Rosario Crocetta e all’assessore all’Energia e ai Rifiuti Vania Contraffatto.

“Nonostante lo scorso 27 ottobre l’assessorato abbia siglato il contratto con l’impresa Messina Sud, che si è aggiudicata i lavori per l’abbattimento dell’inceneritore, questi non siano ancora iniziati, perché non è stato ancora nominato il responsabile dell’esecuzione degli stessi. Vorrei ricordare – sottolinea Musumeci – che questo inceneritore è stato giudicato uno dei peggiori ecomostri urbani d’Italia, non solo per capacità d’inquinamento, ma anche e soprattutto per lo sfregio arrecato da quarant’anni al paesaggio, essendo stato costruito all’interno della Real Cittadella, fortezza costruita nel XVII secolo”.

“In una Regione dove i consulenti del Governo vengono nominati a rotazione continua – conclude l’esponente dell’opposizione – appare incredibile che 45 giorni non siano sufficienti per mettere nero su bianco il nome di un responsabile tecnico”.

(71)

1 Commento

  • giuso41 ha detto:

    tuttu stu buddellu pi na simana di ritardu…….avi venti e passa anni chi spittamu……Musumeci e tempi di quannu eranu sittati Buzzanca Leonardi, Genovesi bi stau muti …ma non nni.ca…….faciti ridiri (pi non esseri blasfemi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *