Via Mario Aspa, commercianti verso il trasloco

danieleialacqua-690x388Potrebbe esser messa finalmente la parola fine alla spinosa vicenda di via Mario Aspa, con i commercianti che probabilmente saranno costretti a traslocare in un’altra zona della città. Una storia che lunga, che dura da diversi anni, un caso datato, fatto di accuse e ricorsi da parte dei residenti della zona, che per tutto questo tempo hanno urlato ai quattro venti i propri disagi per le polveri sottili e le vernici respirate, per via della presenza delle officine meccaniche che vi sono nella strada.

Il signor Pietro Famà e sua sorella Stefania, il 22 luglio hanno tenuto anche una conferenza stampa per denunciare le condizioni insalubri in cui sono costretti a vivere, ma soprattutto per chiedere il definitivo impegno dell’amministrazione nel risolvere una vicenda ormai insostenibile. Oggi a Palazzo Zanca si è svolto il tavolo tecnico voluto dall’assessore all’ambiente Daniele Ialacqua (nella foto), insieme ai commercianti e al signor Famà, con l’esponente della Giunta che ha tutta l’intenzione di applicare la norma del 2002, che vieta l’apertura di attività commerciali che prevedono l’uso di materiali tossici e sintetici in tutta quella porzione di territorio denominata Zona A, vale a dire il centro storico.

I commercianti così si ritroverebbero a dover pagare colpe non loro, con eventuali responsabilità che andrebbero riscontrate verso chi ha dato le concessioni, ma adesso trovare i colpevoli serve a ben poco, ciò che serve è una soluzione condivisa.

La via da percorrere potrebbe essere quella dello spostamento delle attività commerciali in una zona più consona, come ad esempio la parte industriale di Larderia. Siamo ancora alla fase delle ipotesi, ma dopo anni d’immobilismo la soluzione sembra davvero vicina.

(280)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *