Tiano (FND): “Non c’è ripresa, uniamoci per un bene comune”

federazione nuova destraDal portavoce di Federazione Nuova destra, Franco Tiano, riceviamo quanto segue:

“Messina è diventata la città dalla protesta da giardino. Tende piantate in pieno centro, con striscioni che emergono soltanto quando fatti di povertà sociale o salutare vengono strumentalizzati per dare voce ad un gruppo di ragazzi, la maggior parte appartenenti a famiglie agiate, che si sono intestate delle battaglie politiche e sociali. Battaglie che se non fossero, marcatamente e volutamente, farcite da atteggiamenti e metodi anticonformisti assumerebbero un significato decisamente diverso.
Per farla breve, ci sono modi e modi per rappresentare un ideale, quello dell’illegalità è il peggiore possibile.

La società è fatta di regole e di confronto costruttivo, in questi ultimi due anni sono venuti a mancare entrambi. Bisogna chiedersi il perché, interrogarsi sulle difficoltà reali che riscontrano nel quotidiano i cittadini.

Dal punto di vista ideologico, noi della Federazione Nuova Destra, siamo distanti anni luce da questa impostazione politica, che riteniamo anarchica e filocomunista. Riteniamo, pertanto, necessario intervenire per ridare dignità alla politica e siamo disposti a farlo mettendo da parte le nostre posizioni personali ed ideologiche, senza mai disconoscere la nostra provenienza ed appartenenza.

E’ per questo che abbiamo aderito alla convocazione degli Stati Generali del 11 e 12 Settembre. In questo momento in cui la Politica, le Istituzioni e la stessa Società, non trovano la strada della ripresa, la via d’uscita dall’immobilismo e la speranza di un futuro migliore, abbiamo l’obbligo di reagire per invertire la rotta. In pratica, si può essere di un partito, di una religione, di un estrazione sociale, ma i beni comuni, i servizi, la vivibilità di un territorio e lo stesso diritto al lavoro, sono elementi indiscutibilmente d’interesse collettivo e non di una singola parte.”

(139)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *