Si torna a parlare di isola pedonale e in consiglio aumentano i decibel

Isola pedonale1Arriveranno entro pochi giorni i pareri dei sei consigli circoscrizionali, circa la delibera di giunta che prevede la modifica del Piano Urbano del Traffico e l’istituzione permanente dell’isola pedonale in via dei Mille. Oggi pomeriggio a Palazzo Zanca c’è stato l’incontro tra l’amministrazione comunale e i sei presidenti, che ha permesso all’assessore alla mobilità, Gaetano Cacciola, di fornire tutti i dettagli possibili su un atto che la giunta vuole che venga approvato entro il prossimo 31 gennaio.

Quel giorno, infatti, scadrà la proroga dell’isola natalizia e Cacciola vuole battere il ferro finchè è caldo per evitare uno sgradevole “apri e chiudi” della via, che getterebbe in confusione cittadini e  commercianti.  I primi tre pareri (cioè quello della II, della III e della IV Circoscrizione), dovrebbero arrivare entro questa settimana. Quello di oggi pomeriggio, è un passaggio richiesto a gran voce dal capogruppo di Forza Italia, Giuseppe Trischitta, che durante l’odierna seduta della commissione viabilità, ha alzato i toni della discussione puntando il dito contro un’amministrazione rea di voler fare le cose in fretta e furia.

La delibera è approdata proprio oggi tra i banchi della commissione, ma per l’esponente del centrodestra non c’erano le condizioni affinchè si potesse mettere ai voti: “In passato, abbiamo bloccato atti finanziari come il bilancio o la rimodulazione dei mutui per via dell’assenza del parere delle Circoscrizioni, quelli erano atti ben più importanti. Ci vuole coerenza, come si sono alzate le barricate allora occorre chiedere il rispetto delle regole anche in questo caso”.

Piccata la risposta del capogruppo di Cambiamo Messina dal Basso, Lucy Fenech: “Quello di Trischitta è solo ostruzionismo strumentale – ha dichiarato – il suo intento è solo quello di far votare l’altro oltre la scadenza del 31 gennaio ma non si rende conto che così di creerebbero solo disagi verso i commercianti ma, soprattutto, il Comune”.

(208)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *