Scontro tra “democrazie cristiane”, De Simoni contro Merlino: «La Dc siamo noi»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Scontro tra “democrazie cristiane”: la candidatura all’ARS di Salvatore Merlino ha generato non poche polemiche in Sicilia. Perché? Perché sono due i partiti che rivendicano il nome di Democrazia Cristiana – partito con cui si è candidato l’ex assessore e consigliere comunale. Non è tardata, infatti, la replica di Franco De Simoni, segretario politico nazionale della Democrazia cristiana “storica”: «L’unica Democrazia che può fregiarsi del simbolo e del nome è la Democrazia Cristiana Storica».

Mentre lo scorso venerdì Salvatore Merlino si è presentato alla città di Messina come candidato della Democrazia Cristiana facente capo in Sicilia a Totò Cuffaro, dalle file dell’altra Democrazia Cristiana si alza la protesta. A parlare sono Franco De Simoni, leader della Democrazia Cristiana storica, Raffaele Cerenza, segretario amministrativo, e Sabina Scaravaggi, portavoce nazionale e coordinatrice della Regione Siciliana della DC.

«Ancora un volta i siciliani  vengono presi in giro. Non permettiamo a nessuno di infangare il nome e il simbolo  della gloriosa  Democrazia Cristiana storica da una simulazione del nome» così interviene duramente  Sabina Scaravaggi. Che ricorda: « la sentenza N° 25999 del 2010 della Suprema Corte di Cassazione Civile a Sezione Riunite  che riconosce solo agli iscritti del 1993, ultimo tesseramento valido l’uso del logo e della dicitura Democrazia Cristiana Storica, l’unica Democrazia che può fregiarsi del simbolo e del nome è la Democrazia Cristiana Storica di De Simoni, segretario politico e Raffaele Cerenza, Segretario  amministrativo nazionale, ricordiamo che abbiamo presentato la diffida a Cuffaro  in occasione della inaugurazione della sede messinese».

«La Dc siamo noi – prosegue De Simoni –, nessuno si senta segretario o Commissario né proprietario del simbolo o del nome». Mentre conclude con un frase di Aldo Moro, Raffaele Cerenza: «Quando si dice la verità non bisogna sdolersi di averla detta. La verità è sempre illuminante. Ci aiuta ad essere coraggiosi».

(112)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.