partito indipendentista siciliani liberi, elezioni regionali

Elezioni regionali. Le liste di “Siciliani Liberi” non accettate a Messina: «Presentato ricorso»

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Liste depositate in Sicilia anche da parte di “Siciliani Liberi”, il partito autonomista che per le elezioni regionali del 25 settembre 2022 ha deciso di candidare alla presidenza della Regione l’attrice Eliana Esposito. Ma, c’è un ma. Sì, perché a Messina le liste legate al movimento non sono state accettate a causa, spiegano dal partito, di «pochi minuti di ritardo dovuti ad un caso di forza maggiore». Adesso “Siciliani Liberi” farà ricorso e attenderà il responso della Commissione Elettorale Regionale.

Sette candidati alla presidenza, divorzi dell’ultimo minuto all’interno delle coalizioni, tempi strettissimi; queste elezioni regionali in Sicilia si stanno presentando non prive di ostacoli per i candidati e gli elettori. A sollevare il caso, oggi, è Eliana Esposito, candidata alla presidenza per il partito autonomista “Siciliani Liberi”, le cui liste – salvo ulteriori sviluppi – non sono presenti a Messina.

«Le nostre liste – scrive il movimento – sono state accettate in tutte le province e nel listino regionale e questo è già un successo per il nostro partito, per la seconda volta presente alle competizioni regionali. Solo a Messina, purtroppo, c’è un ricorso per effetto di un deposito fatto con pochi minuti di ritardo dovuti ad un caso di forza maggiore. Sul punto c’è giurisprudenza amministrativa di massimo livello che ci consente di attendere con fiducia la decisione della Commissione Elettorale Regionale».

«Del resto – aggiunge – sarebbe una ferita gravissima per la nostra democrazia, per un formalismo irrilevante, impedire a tutti i nostri elettori della terza area metropolitana più popolosa della Sicilia di poter esprimere il voto per la nostra lista e per la nostra candidata Presidente, dopo che siamo stati costretti, contro ogni logica ad una rincorsa in pieno agosto con termini di raccolta firme più che dimezzati rispetto alla volta scorsa: un modo per impedire a forze non rappresentate in Assemblea di fare “concorrenza” alla partitocrazia esistente. Ma riponiamo piena fiducia nelle decisioni della Commissione elettorale».

Per il resto, le liste di “Siciliani Liberi” sono presenti in tutta la Sicilia e la campagna elettorale è cominciata anche per il movimento autonomista siciliano, che mostra preoccupazione per questa tornata elettorale, soprattutto per quel che riguarda l’astensione, già alta alle amministrative del 12 giugno 2022: «Chi governa attualmente – scrivono dal partito – ha scelto il 25 settembre con una logica perfida, sapendo che sarebbe stato estremamente laborioso comporre le liste e raccogliere le firme a cavallo di Ferragosto. Eppure siamo qua, con i nostri candidati pronti a sfidare le urne ed i sofismi del “voto utile”. C’è il rischio di un’astensione senza precedenti. Per questo facciamo appello a tutti i Sicilian, delusi da decenni di vacue promesse, affinché vadano a votare, scegliendo Siciliani davvero Liberi. Ne va del loro futuro e di quello dei loro figli».

La lista “Siciliani Liberi” si presenta come «la lista dei dissidenti rispetto al regime liberticida di Roma e rispetto ai suoi servitori obbedienti di Palazzo d’Orleans. È la lista dei siciliani liberi da compromessi e determinati a mettere a disposizione le proprie competenze per avviare la rinascita dell’Isola, in un momento storico in cui l’economia è in ginocchio, in quell’Italia che tratta la Sicilia come una colonia, e in quell’Unione Europea che si lascia trascinare da padroni vecchi e nuovi in avventure senza via d’uscita».

Insomma, ormai le liste sono tutte in campo e la campagna elettorale è ufficialmente iniziata, anche con i primi appuntamenti dei “big” in Sicilia, a partire da Giorgia Meloni e Matteo Salvini, ieri a Messina per incontrare i candidati dei rispettivi partiti. Per quel che riguarda “Siciliani Liberi” e la situazione nella città dello Stretto, occorrerà attendere l’esito del ricorso.

(182)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.