primarie sicilia 2022

Primarie Sicilia 2022, i candidati a Messina: «Dobbiamo parlare di misure per i cittadini» – VIDEO

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Tappa a Messina per il quarto confronto pubblico tra i candidati alle elezioni primarie del centrosinistra per le regionali 2022 in Sicilia. Tema dell’incontro lo sviluppo, l’economia e il lavoro. Gioca in casa la sottosegretaria di Stato all’istruzione e senatrice messinese, Barbara Floridia (Movimento 5 Stelle), già in città la scorsa settimana per presentare la sua candidatura, mentre per la palermitana Caterina Chinnici (Pd) e il catanese Claudio Fava (Lista Cento Passi) è una trasferta da cui potrebbe comunque passare il loro successo il prossimo 23 luglio.

Per Claudio Fava il nodo infrastrutture è cruciale non solo a livello regionale, ma anche per Messina, dove ci sono cantieri aperti da 25 anni.

«Abbiamo – ha detto l’ex presidente della Commissione Antimafia dell’Ars – un sistema da terzo mondo e un governo che non ha mai saputo aprire un contenzioso istituzionale col governo nazionale e le ferrovie. Abbiamo anche una viabilità secondaria, e a Messina lo sapete, che è ridotta in condizioni fatiscenti. A Messina c’è un viadotto ridotto da 25 anni, penso che questa sia la priorità, ma una priorità su tutte è tornare a restituire alla politica una funzione di indirizzo».

Caterina Chinnici, invece, fa un appello agli elettori messinesi che non la conoscono: «Perché votare per Caterina Chinnici? Perché Caterina Chinnici è una siciliana che ama la sua terra, una donna che conosce la bellezza, ma anche la sofferenza di questa terra. Perché Caterina Chinnici crede nei giovani di questa terra e vuole dare loro un futuro dentro la Sicilia: i nostri ragazzi non devono essere costretti ad andare fuori per trovare un futuro. E poi perché Caterina Chinnici porta con sé un’esperienza ampia in diversi ambiti, quello istituzionale, del governo regionale, dell’alta amministrazione, e anche 8 anni al parlamento europeo».

Più pratica, infine, Barbara Floridia, che si dice preoccupata per il peso della crisi sui cittadini con l’autunno alle porte: «Ormai c’è un caro bollette veramente incredibile. A ottobre avremo grandi difficoltà e avremo altri disoccupati. Noi dobbiamo parlare di misure per i cittadini ed è quello che come Movimento 5 Stelle stiamo facendo. La conseguenza di ciò che sceglierà di fare Draghi è altra cosa. A me interessano i cittadini e le regionali in Sicilia».

Le votazioni per le primarie del centrosinistra in Sicilia in vista delle elezioni regionali si apriranno sabato 23 luglio 2022 alle ore 8:00. Tutti gli elettori siciliani potranno votare fino alle 22:00 online dalla piattaforma SkyVote oppure presso i 32 punti voto allestiti in regione.

(395)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.