Da domani stop alle mense scolastiche. David: “Cosa vuole fare il Sindaco?”

paolo davidLa mancata approvazione del previsionale 2015 ha comportato, tra le altre cose, la chiusura delle mense scolastiche. Il prezioso servizio, assicurato finora dalla cooperativa Cot, da domani verrà interrotto.  L’emergenza finanziaria di Palazzo Zanca ha di fatto differito il nuovo bando per l’affidamento del servizio attualmente gestito dalla Cot ma vicino alla scadenza. I bambini si mettano in coda, c’è tanto da fare in termini di programmazione spese a Palazzo Zanca. E a pagare non saranno solo i bambini ( e un centinaio di famiglie annesse) ma anche gli addetti al servizio mensa.

Sulla vicenda interviene il capogruppo di Grande Sud Paolo David che sollecita il primo cittadino a prendere urgenti provvedimenti. “L’interruzione del servizio potrebbe protrarsi per diverse settimane – spiega David – e ciò comporterà gravi disagi agli alunni e al personale impiegato nelle mense scolastiche. Mi chiedo cosa intende fare Accorinti per riattivare un servizio così importante soprattutto per i bambini delle periferie a cui la mensa garantisce l’unico pasto completo della giornata”.

E anche i sindacati fanno pressing sul Sindaco.  “Il Comune – ricorda il segretario provinciale della Fisascat Cisl Pancrazio Di Leo – ha sospeso il servizio mensa in attesa di poter rinnovare il relativo appalto e, non essendo bandito ancora un appalto pubblico per attribuire le refezioni scolastiche di Messina, non si spiega come mai il sia stato previsto di attuare almeno una prologa di tale servizio in attesa dell’espletamento del nuovo bando di gara”.

(76)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *