Corte d’Appello di Messina. Anche il Comune si mobilita: la richiesta di Adamo, Trischitta e Russo

corte appelloNon solo la Magistratura e l’Ordine degli Avvocati, anche dal Comune arriva un supporto alla battaglia in difesa dell’importante organo di giustizia che il Ministero vuole eliminare: la Corte d’Appello di Messina.

Vogliono che venga convocata una seduta urgente, per discutere di questo ennesimo scippo che la città potrebbe subire, i consiglieri comunali Piero Adamo, Giuseppe Trischitta e Antonella Russo.

La paventata soppressione della Corte d’Appello di Messina, che nelle logiche ministeriali dovrebbe essere accorpata a quella di Catania, comporterà anche il trasferimento, per effetto, degli annessi uffici distrettuali.

«Tale ipotesi appare immotivata, ingiusta oltre che dannosa per l’intero comprensorio messinese e della provincia», scrivono i tre Consiglieri.

«Da mesi – continuano Adamo, Trischitta e Russo – gli operatori del settore giustizia, Anm, Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e Sindacati di categoria, hanno inoltrato al Governo documenti relativi all’opportunità ed alla necessità di mantenere attiva la Corte d’Appello di Messina. Ma, ad oggi, tali sollecitazioni non hanno avuto una concreta risposta da parte del Governo centrale che, viceversa, sta proseguendo nel proprio disegno di “razionalizzazione”».

Si rivolgono al presidente del Consiglio Comunale, Emilia Barrile, i Consiglieri, chiedendo «la convocazione urgente di un Consiglio Comunale aperto alla presenza, oltre che del Sindaco, di tutta deputazione regionale e nazionale nonché dei rappresentanti di Anm, Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e personale amministrativo del settore giustizia, al fine di discutere della questione in oggetto ed impegnare la Politica a porre in essere ogni iniziativa utile al mantenimento della Corte d’Appello di Messina».

(713)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *