Consiglio comunale tir

Consiglio in subbuglio: Lo Presti e Sturniolo verso le dimissioni

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Ci pensavano da tempo, ma quanto scaturito dall’operazione “Matassa” è servito a togliere ogni dubbio. Gino Sturniolo e Nina Lo Presti sono pronti a dimettersi dal ruolo di consiglieri comunali. Una decisione, ancora non ufficiale, che nel primo pomeriggio i due esponenti del Gruppo Misto hanno comunicato al sindaco Renato Accorinti.

“Non me la sento più di far parte di un Consiglio ormai delegittimato – ha spiegato Sturniolo raggiunto telefonicamente – l’operazione Matassa è stato un colpo durissimo, non mi rivedo in questo scenario politico e ho avuto la consapevolezza di non poter più trasformare i miei ideali in fatti concreti”.

Tuttavia, passerà ancora qualche giorno prima che i due ex accorintiani lascino l’Aula. La loro richiesta di convocare un Consiglio dedicato ai risvolti politici  scaturiti dall’operazione “Matassa”, nonostante la bocciatura nella conferenza dei capigruppo, è stata appoggiata da Daniela Faranda,  Libero Gioveni, Daniele Zuccarello, Donatella Sindoni, Lucy Fenech, Ivana Risitano e Piero Adamo.  “Insieme a Nina Lo Presti – precisa Sturniolo –  convocheremo una conferenza stampa per spiegare alla città tutte le ragioni che ci hanno indotto a lasciare l’incarico. Prima però vogliamo partecipare alla seduta da noi richiesta per poi lasciare l’incarico solo dopo l’approvazione del bilancio”.

Sturniolo e Lo Presti dovrebbero essere sostituiti da Maurizio Rella e Cecilia Caccamo.

(168)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.