Caserma di via Salandra, chiuso l’iter per la vendita

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Il Comune di Messina continua la vendita dei suoi beni immobili. Nella mattinata odierna presso la sede regionale del Demanio, l’assessore allo sviluppo economico, Guido Signorino, e il dirigente al patrimonio, Giovani Di Leo, hanno ultimato il procedimento per la cessione  della caserma dei Vigili del Fuoco di via Salandra.

L’immobile, al netto dei necessari interventi di ristrutturazione e messa in sicurezza, è stato valutato 4 milioni e 300mila euro e il primo accordo rateizzava l’importo in cinque versamenti annuali di 860mila euro l’uno. A rallentare un procedimento iniziato nel 2007 fu la spending review, poi, tra il 2014 e il 2015, l’amministrazione riavviò le procedure, ottenendo la dichiarazione di indispensabilità da parte del Ministero dell’Interno e il decreto di copertura finanziaria da parte del Ministero dell’Economia.

Le nuove normative hanno imposto il rinnovo della certificazione energetica, redatta dall’Ingegnere Saglimbeni, e oggi si è chiuso l’iter con la sottoscrizione del contratto. Il versamento perverrà subito dopo la registrazione dell’atto, che dovrebbe aver luogo la prossima settimana.

“È una ottima notizia – commenta l’assessore Signorino – perché abbiamo chiuso una pratica remota e ottenuto che il pagamento abbia luogo in un unico versamento, anziché in cinque rate, come originariamente previsto. Riceveremo subito 4.300.000 euro, come se avessimo chiuso il contratto nel 2011, realizzando il 50% delle entrate previste per le dismissioni nel piano di riequilibrio”.

(175)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.