palazzo zanca

Allarme cinghiali. Comune: istituito tavolo tecnico, approvato Odg

Pubblicato il alle

3' min di lettura

La presenza dei cinghiali in città è ormai una problematica da non sottovalutare visti i rischi a cui va incontro la cittadinanza. L’ultimo caso risale a poche ore fa: sette cuccioli sono stati infatti avvistati all’interno del complesso residenziale “Concordia” di viale Regina Margherita.

Nella giornata di ieri il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno proposto dai consiglieri Piero Adamo e Francesco Pagano e dai presidenti della V e VI Circoscrizione Santino Morabito e Orazio Ferrara. Il documento sottolinea la necessità di intervenire urgentemente per scongiurare pericolose aggressioni a cui andrebbe incontro la cittadinanza in caso di contatto diretto con i cinghiali. In particolare, la strada S.Michele – Portella risulterebbe addirittura invasa. La presenza di tali animali lungo la trafficata arteria provoca la caduta di massi dai costoni adiacenti, mettendo a serio rischio l’incolumità di chi vi transita quotidianamente e aumentando seriamente il rischio di frane.

Il problema era stato segnalato da Adamo e Pagano già lo scorso giugno tramite una nota indirizzata alla Prefettura redatta insieme a VI Circoscrizione e Comitato “Rinascita di S.Michele”. Il Prefetto Stefano Trotta ha risposto sollecitando l’amministrazione comunale ad attivarsi tempestivamente. L’invito che sembrerebbe essere stato raccolto.

Nella serata di ieri, l’assessore all’Ambiente Ialacqua ha annunciato l’istituzione di un tavolo tecnico per il prossimo 2 settembre.  “Pur evidenziando che le competenze previste dalla normativa sono variegate e sono in capo soprattutto alla Regione, alla Provincia ed alla forestale – spiega la nota stampa di Palazzo Zanca – l’assessore Ialacqua ha voluto prendere l’iniziativa, per conto dell’amministrazione comunale, visto l’allarme sociale che si è creato intorno alla presenza dei cinghiali in città e per partecipare ad assumere per tempo interventi utili per scongiurare potenziali problematiche inerenti l’incolumità e la salute pubblica”.download

All’incontro sono stati invitati Prefettura, Regione,  Provincia,  Forestale, ISPRA,  Ripartizione faunistica, Asp, Università, presidente della V commissione consiliare,  Presidente e vice-presidente del consiglio comunale oltre ai rappresentati delle Circoscrizioni interessate.

La tempestiva risposta dell’amministrazione comunale e il pieno appoggio dato in Consiglio all’Odg, soddisfa Piero Adamo. “Ringrazio il Consiglio Comunale per avere approvato all’unanimità l’odg proposto e l’assessore Ialacqua per essersi già mosso convocando un tavolo tecnico per il prossimo 2 settembre – spiega l’esponente di SiAmo Messina – il problema della presenza dei cinghiali è molto serio e va affrontato in tutta la sua complessità e deve anche essere presa in considerazione l’opportunità di emanare a cura della Prefettura provvedimenti straordinari ed urgenti a tutela della pubblica incolumità e per scongiurare tragedie come quella verificatasi a Cefalù”. A tal proposito Adamo sottolinea: “Dopo le dichiarazioni del presidente  Crocetta circa la dichiarazione dello stato di emergenza seguite alla morte del cittadino di Cefalù, la Giunta Regionale è prossima ad emanare provvedimenti straordinari per il Parco delle Madonie. E’ evidente che simili provvedimenti devono anche essere previsti per i Peloritani e per i Nebrodi dove vi sono migliaia di cinghiali”.

Andrea Castorina

(256)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.