precari pubblici ottobre 2014 prefettura

Stabilizzazione precari della Pubblica Amministrazione, spiragli per chi non ha approvato il Piano di fabbisogno

Pubblicato il alle

1' min di lettura

precari pubblici ottobre 2014 prefetturaNovità per la stabilizzazione dei precari di Comuni e degli altri enti di Pubblica Amministrazione.

La Legge di Stabilità – come segnala la Cisl – prevede due commi importanti che mettono in sicurezza i precari della Pubblica Amministrazione in servizio negli Enti che non hanno attivato le procedure entro il 31 dicembre 2014.

“Purtroppo – spiega Calogero Emanuele, segretario generale della Cisl Funzione Pubblica di Messina – bisogna aspettare la fine dell’anno per poter dare speranza a questi lavoratori che vivono il dramma venticinquennale. Ogni risultato, però, si ottiene a piccoli passi”.

Il comma 268 dell’art. 1 sposta al 31 dicembre 2015 la possibilità di approvare le procedure e con il comma 426 viene ampliato l’arco temporale per concludere le procedure portandolo al 31 dicembre 2018. “Quindi – afferma Emanuele – un ulteriore biennio con la possibilità di utilizzare le risorse al 100% degli anni 2017 e 2108 per effetto del DL 90”.

Manca ora solo l’approvazione degli emendamenti regionali che la Giunta Crocetta ha approvato nel pomeriggio del 29 per essere votati dall’assemblea entro il 31 dicembre. “Un provvedimento – continua – esteso anche ai Comuni e alle ex Provincie che hanno sforato il patto di stabilità o in situazione di pre-dissesto e dissesto che potranno prorogare i contratti dei lavoratori precari fino al 31 dicembre 2015”. 

(137)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.