Riscaldamento guasto: gli alunni de “La Pira 2” al freddo da una settimana. Gioveni chiede interventi

Libero GioveniGli alunni delle classi elementari e materne della scuola “La Pira 2” di Camaro, da mercoledì 13, sono costretti a fare lezione in aule non riscaldate a causa di un improvviso guasto all’impianto di riscaldamento. Visto il perdurare della condizione di disagio i genitori degli alunni si sono “ribellati”: non vogliono mandare i propri figli a  studiare al freddo. «La struttura — spiega il Consigliere della terza circoscrizione, Libero Gioveni — risulta annessa alla sede della terza Circoscrizione che dispone del medesimo impianto di riscaldamento; ma mentre negli uffici del Quartiere gli impiegati possono avvalersi di preziose pompe di calore per riscaldare i vasti ambienti, i piccoli ospiti del plesso e il personale docente e non docente, di fatto sono in questo momento “vittime” sacrificali del clima rigido di queste ultime giornate». In seguito all’intervento di alcuni addetti alla manutenzione della caldaia è stato stabilito che il guasto dovrebbe essere di natura esclusivamente elettrica; «ma a distanza di 6 giorni dal verificarsi dell’anomalia — prosegue Gioveni —, ancora i bambini sono costretti a rimanere al gelo». «Coincidenza vuole — conclude il Consigliere — che codesta Amministrazione appaltasse proprio ieri i lavori di manutenzione degli impianti elettrici, termici e di climatizzazione nelle scuole per un importo a base d’asta di 247.000 euro, ragione per cui l’intervento alla scuola “La Pira 2” diventa a questo punto, oltre che necessario, anche doveroso». Gioveni chiede, dunque, al Dirigente del Dipartimento edilizia scolastica e al Commissario Straordinario del Comune di risolvere al più presto questa incresciosa situazione e ristabilire la normalità per i piccoli alunni che rischiano così di vedere compromessa la loro attività scolastica.

(46)

Categorie

Scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *